Giuseppe Oliveri

Vi sono persone che hanno il dono di mettere al servizio della comunità il loro sapere mescolato ad una infinita dolcezza ed umanità.

Uno di questi casi, è il dottor Giuseppe Oliveri, primario di Neurochirurgia all’ospedale Le Scotte di Siena.

In questi giorni è uscita la notizia di una operazione innovativa su di una donna di 30 anni afflitta da  un aneorisma cerebrale in situazione grave di pericolo di vita.

L’intervento grazie alla professionalità del  dottor Oliveri, ad una squadra di altri specialisti e al personale infermieristico è perfettamente riuscito.

Vi sono persone che dedicano la loro vita al bene e agli altri compiendo veri miracoli, donando sorrisi e semplicità.

Una di queste persone è sicuramente il dottor Giuseppe Oliveri.

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in persone. Contrassegna il permalink.

65 risposte a Giuseppe Oliveri

  1. ag ha detto:

    Buongiorno.
    Mi raccomando, facciamolo andare a Stanford l’anno prossimo….
    Buon Natale, Andrea.

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Non credo sia tipo per quei posti, è uno che svolge la professione con passione ed umanità e se a Siena lo lasciano fare non lo toglie nessuno, però hai fatto bene a mettere le mani avanti dato che la mamma degli stronzi è sempre incinta.
    Una persona come lui è preziosa.
    Auguri idem A.G

  3. Capric ha detto:

    Ho conosciuto il dottor Oliveri che, oltre alle grandi capacità, confermo essere anche persona di una sensibilità ed un’umanità fuori dal comune. Lontano anni luce dalla spocchia che si respira in altre corsie del medesimo ospedale.

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    Infatti la spocchia fra le corsie non manca, ma lui è fatto di altra pasta.
    E’ sempre là dentro, una parola per tutti, cinque minuti per chiunque, sensibile e gentile sempre.
    Una grande persona.

  5. piergiovanni ha detto:

    Almeno a natale si parla di una bella persona…
    auguri Andrea !

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    Nel bene e nel male, in modi e forme completamente diverse, non mi dimentico mai di nessuno.
    Piergiovanni, da ieri non ti funziona la mail, auguri alla bella Calabria.

  7. scaccia ha detto:

    Scrivo da Bolzano.Vorrei ringraziare di cuore il professor Oliveri che nonostante la gravità della malattia di mia mamma l’ha operata con competemza il giorno 26.12.09 ridandomi la speranza con la sua dolcezza e il suo sorriso

  8. Andrea Pagliantini ha detto:

    Scaccia, tua mamma è in buonissime mani e tanti auguri per la sua pronta guarigione.

  9. Margherita ha detto:

    Il Professore mi ha fatto rinascere e mi ha mostrato un lato della malattia ricco di speranza e di forza.grazie perchè la fede e l’amore per questa vita sono diventati il mio Motivo.Margherita

  10. Andrea Pagliantini ha detto:

    Un grande abbraccio a te Margherita.

  11. sara ha detto:

    nella sfortuna della malattia di mio marito ho avuto la fortuna di conoscere il dottore Oliveri, ha assistito con pazienza e tanta devozione mio marito (ancora lo sta seguendo), mentre con me si e’ comportato come un padre,incoraggiandomi quando c’era da lottare e facendomi una carezza quando mi vedeva crollare……le dico sempre che noi siamo i suoi figli aggiunti perche’ sono sicura che vede piu’ noi che la sua famiglia visto che passa tutta la giornata in ospedale…..(anche il 31/12/2009 alle 23.00 era in sala operatoria!!!!).
    cmq complimenti anche al dottore Di Pietro che apparentemente sembra un duro ma in realta’ e’ un “ragazzo” disponibile e molto preparato.

  12. maurizio mellini ha detto:

    Io sono stato operato dal dottor Oliveri tre anni fa!!!
    Mi ha fatto rinascere e non lo ringrazierò mai abbastanza!
    E’ una persona fuori dal comune, in ospedale anche il sabato e la domenica, bravissimo nel suo lavoro e di una umanità straordinaria. Se ci fossero più persone come lui anche in altri campi il mondo sarebbe migliore!!!!

  13. vito pecora ha detto:

    condivido ampiamente con voi i vostri commenti sulla persona eccezionale che è il Dott. Oliveri. Anch’io sono stato operato alla testa da lui esattamente 4 anni fa per un ascesso cerebrale: credevo essere finito e invece sono ancora qui, se Dio vuole, a lavorare e stare in pace con la mia famiglia. Gli sarò sempre grato a lui e al Dott. Caremani di Arezzo.

  14. Andrea Pagliantini ha detto:

    Credo non abbia mai fine la testimonianza di quanti devono dire grazie al dottor Oliveri.
    Un intreccio di storie, persone, situazioni pericolose ed ardue che grazie a lui e a tutto il reparto di neurochirurgia di Siena, possono tornare a fiorire.
    Grazie della testimonianza a Sara, Maurizio e Vito.

  15. valentina ha detto:

    sono appena passati 4 giorni da quando il dottor Oliveri ha operato la mia mamma. operazione lunga e difficile e se questa sera posso scrivere qui è grazie alla grande professionalità di tutto lo staff di neurochirurgia e di terapia intensiva post operatoria delle scotte. Al dottor Oliveri però il grazie è più grande perchè è bravissimo,è gentile e semplice ed è un vero campione di umanità e competenza.grazie per sempre

  16. Nicoletta Lanci ha detto:

    Ho conosciuto il Dott.re Giuseppe Oliveri e non lo ringrazierò mai abbastanza per la sua grande umanintà,la sua professionalità,la sua gentilezza e sensibilità,proprio uno fuori dal comune!E’ assolutamente una grande persona,dimenticarsi di quello che fà per noi è impossibile!Lo ringrazio di cuore…!
    Scritto da Lanci Nicoletta il 03/02/210 at 18:00

  17. Lara Ristori ha detto:

    Non sapevo di trovare tanta gente, che la pensa come me, sono stata operata d’urgenza per una emoragia celebrale il 6 luglio 2009, non ricordo nulla di tutto ciò che è successo, dopo 3 mesi sono tornata a Siena per conoscere il Dott. Oliveri e tutta l’equipe di terapia intensiva, dopo che mio marito e mio figlio mi hanno parlato dell’umanità riscontrata nel dott. Oliveri e della professionalità della terapia intensiva, sono arrivata a Siena dopo che mi avevano data per irrecuperabile o morta oggi voglio dimostrare la mia gatitudine al Dott. Olivieri , sono appena tornata dalla settimana bianca. Quando sono stata a ringraziare nel dimostrargli la mia gratitudine, con la sua semplicità mi ha detto io ho fatto il mio , ma se crede è bene accendere qualche cero alla Madonna. Credo che porterò la sua figura sempre nel mio cuore e quando ,sia io che mio marito parliamo della sua figura ci viene le lacrime agli occhi. Un grande bacione
    al nostro amico Guido e tutti i componenti la terapia intensiva.

  18. Andrea Pagliantini ha detto:

    @ Lara
    non ci siamo incrociati in quelle stanze solo per poche ore…… bene parlarne al passato.
    Un abbraccio a Valentina, Nicoletta e Lara.

  19. infermiera ha detto:

    Conosco bene il dott Oliveri,sono un infermiera della sala operatoria ed ho il piacere ,l’onore di lavorare tutti giorni al suo fianco,condivido con lui le sofferenze di tante persone,ma anche le gioie che ci date,a volte basta un semplice sorriso per riempirci il cuore ,ho lavorato in altri ospedali,e ne ho conosciuti di medici, ma lui e’ davvero speciale..unico direi…

  20. Andrea Pagliantini ha detto:

    Grazie di tutto cuore per ciò che fate.
    Non c’è aggettivo che rappresenta quanto fate ogni giorno per tanta gente.
    Un caro abbraccio M……

  21. Alessio Undini ha detto:

    Ho sentito parlare del Prof. Olivieri anche da te, Andrea, e sono riuscito a capire quanto questo medico vada oltre la sua professionalità instaurando un rapporto affettivo e diretto con tutti i pazienti scambiando con ognuno parole di incoraggiamento e interessamento. Persone così ritengo che siano rare o forse addirittura uniche e nella società/sanità di oggi, fredda e distante dal cittadino, occorrerebbero altre figure mediche o assistenziali con la stessa sensibilità e, mi ripeto, professionalità e rispetto del Prof. Olivieri.

    Naturalmente, i meriti vanno anche allo staff che si è formato e che lo affianca quotidianamente con una giusta mentalità e professionalità.

  22. CINZIA ha detto:

    Il dott, Oliveri ha operato mio marito il 03.02.2010 per un aneurisma cerbrale e concordo con tutti voi
    che è una persona davvero speciale,
    un abbraccio
    Cinzia

  23. Andrea Pagliantini ha detto:

    I miracoli diventano quotidiano quando si incontrano persone come il dottor Oliveri.
    Un forte abbraccio a te Cinzia.

  24. Patrizia ha detto:

    Circa 8 anni fa il dott Oliveri mi ha operata a torino per una malfomazione di arnold chiari purtroppo poco dopo si e’ trasferito a siena ed allora non sono piu’ riuscita a trovare un neurochirurgo cosi’ professionale e’ cosi’ umano,una persona che dedica il suo lavoro con tanta passione e’ sopratutto con tanta umanita’ un abbraccio forte dal profondo del mio cuore.Patrizia da Torino

  25. Andrea Pagliantini ha detto:

    Un abbracio a te Patrizia.

  26. Iria ha detto:

    Umanità: è una cosa importante, fondamentale. Purtroppo sono pochi i medici che la possiedono. Ad Arezzo abbiamo il Dr. Marcello Caremani; professionale, competente. Caremani da noi è la garanzia di essere in buone mani. Ma soprattutto, E’UNA PERSONA UMANA E BUONA. Alle 7 del mattino è già in ospedale, nel suo studio, per ricevere tanta gente e per rispondere telefonicamente ad altrettante persone. Svolge la sua professione con competenza e professionalità ma con altrettanta passione. Lui c’è sempre e per tutti. In pochi hanno la competenza di curare non solo determinate patologie ma anche l’anima della persona, e tavolta una parola, magari detta in un modo piuttosto che un altro, un semplice gesto, un sorriso sono più importanti di una medicina.

    Iria Ceccherini

  27. de salvia maria grazia ha detto:

    un dottore così professionale e umano non esiste ce ne fossero di più sarebbero risolti tutti i problemi della Sanità

  28. Alessandro ha detto:

    Buongiorno a tutti , sto attraversando un momemto abbastanza difficile ..sono 24 giorni che non cammino! Ho un’ernia al disco tra L5/S1 e dicono che devo essere operato con urgenza visto che le cure provate fino ad oggi hanno avuto esito negativo .. Ho gia’subito un intervento dello stesso genere 16 anni fa e ad oggi che ho 35 anni sono nelle stesse condizioni .. mi hanno parlato del proff Olivieri e visti i vostri commenti vorrei poter riuscire a contattarlo ma non so come fare …Qualcuno di voi e’ in grado di aiutarmi???? Non so piu’ a chi rivolgermi … Confido in voi !!! Grazie per ora …

  29. Andrea Pagliantini ha detto:

    In quello che posso fare ti aiuto volentieri Alessandro, mi farò vivo privatamente quanto prima e non devi ringraziare, se si può dare una mano, lo si deve fare senza esitazione e pensarci.

  30. michele ha detto:

    mi scusi andrea ma non capisco il motivo di tanta riservatezza nel dare pubblicamente i contatti del dr. oliveri: ospedale le scotte di siena reparto di neurochirurgia 0577- 585134 cell. di lavoro 335-8455696
    saluti

  31. Andrea Pagliantini ha detto:

    Questione di correttezza Michele, niente altro, il numero fisso del reparto lo può trovare chiunque, il cellulare, anche se di lavoro, prima di spanderlo in giro sarebbe sempre bene domandare se lo si può fare.
    Saluti.

  32. Alessandro ha detto:

    Grazie Michele …e grazie ad Andrea !!! Vi faro’ sapere …

  33. michele ha detto:

    vedi andrea, alessandro aveva chiesto, a tutti, solo i contatti. infatti, anche il cell. di lavoro si trova facilmente solo telefonando in reparto.
    so che non era nelle tue intenzioni, ma detta:- In quello che posso fare ti aiuto volentieri Alessandro – suona un po’ come uno di quei favori alla
    catto-comunista :-)) scherzo andrea, non te la prendere:-)
    salut!

  34. pietro ha detto:

    Ho avuto una operazione di ernia discale riuscitissima con il dott. Oliveri ogni cosa sembra semplice! Massima fiducia e stima!

  35. Andrea Pagliantini ha detto:

    Ha anche il dono di saper rendere lievi le cose difficili, è vero Pietro, un abbraccio anche a te.

  36. silvia ha detto:

    Ho avuto il piacere di incontrare il dr Oliveri per un intervento di ernia discale cervicale. Purtroppo all’età di 44 sono dovuta andare in sala operatoria diverse volte …ma mai un primario che effettuava l’ intervento , mi era venuto incontro con quel sorriso ed un tocco rassicurante sulla fronte, grazie infinite al dr Oliveri che oltre alla sua bravura ci regala il cuore ….
    Silvia

  37. milva ha detto:

    la sera del 25 giugno scorso ho fatto una risonanza magnetica celebrale su richiesta del mio oculista perchè ultimamente la mia vista si era abbassata di alcuni gradi, l’esito della risonanza però è stato che il mio problema attuale era un meningioma fortunatamente benigno. Sono stata operata il 28 giugno dal dott. Oliveri che mi ha messo ha mio agio sin dal primo momento che ho avuto il piacere di conoscerlo, l’ho già ringraziato più volte di persona durante la mia degenza in ospedale ma i miei ringranziamenti non finiranno mai. E’ veramente una persona eccezionale.

  38. Antonio ha detto:

    mio padre invece non è uscito vivo dalla terapia intensiva post operatoria

  39. Andrea Pagliantini ha detto:

    Mi spiace molto Antonio, ma sono certo hanno fatto tutto quanto potevano fare per salvarlo.

  40. Antonio ha detto:

    e’ questo che mi fa arrabbiare. E’ che nonostante le cure (amorevoli ben oltre ogni professionalità), nonostante l’intervento andato a buon fine, le cose sono andate male lo stesso.

  41. roberto carnevali ha detto:

    E’ la verita’ umana,il dott.oliveri,una persona con le qualita’di un uomo umile buono e la professionalita’ al di sopra……lui sa chi sono io…mi ha dato conforto e voglia di ritornare a vinvere ……un abbraccio….roberto carnevali

  42. Andrea Pagliantini ha detto:

    Antonio mi spiace tanto e non aggiungo altro per non cadere in frasi fatte e inutili…. Roberto, Antonio, un abbraccio

  43. massimiliano crocetti ha detto:

    Erano ormai quattro mesi che non riuscivo più a camminare a causa della mia ernia discale tra L4/L5 ho avuto la fortuna di incontrare il prof. Oliveri grazie ad un mio collega di lavoro da lui operato per lo stesso mio problema, non avendo mai fatto ( per fortuna ) un giorno di ospedale nei miei 43 anni di vita, sono entrato a neurochirurgia ospedaliera il 01/08/2010, col terrore di affrontare qualcosa di cui non conoscevo l’entità.Ho fatto un percorso nei 5 giorni della mia degenza, percorso che grazie al professore agli infermieri ea tutto lo staff del reparto si è rivelato una bellissima passeggiata,sono stato accudito come un figlio da tutti, ho conosciuto persone meravigliose con problemi veri molto più gravi dei miei, e ho affrontato l’intervento con la massima tranquillità sapendo di essere nelle mani di un angelo che accarezza tutti esattamente come ha accarezzato me, essere a contatto con una figura cosi grande ma con ancor più grande modestia e amore è veramente impensabile, non finirò mai di ringraziarla profess. Oliveri a lei e a tutte le persone che lavorano nel reparto di Neurochirurgia Ospedaliera.

    Massimiliano Crocetti 10/08/2010

  44. renata ha detto:

    Io ho consciuto il Dott.Oliveri nel luglio del 2008 e operata nel suo reparto anche dal Dott.Genitori di Firenze,per una malattia rarissima Moya Moya .Dopo 2eschemie celebrali che mi hanno lasciato danni celebrali ,ho avuto la sfortuna di capitare in 2 ospedali di torino con Dott. incapaci, dandomi nessuna possibibilita di poter vivere la malattia mi avrebbe portato alla morte.lo conobbi i miei 2 Angeli e ora posso dire che a distanza di 2 anni non sono guarita ma sono viva,,devo andare a Siena parecchie volte per controlii e per tenere sotto controllo ancora la mia malattia e posso dire solo a quei 2 meravigliosi Dottori Grazie di esistere e di avermi salvato la vita.Nessuno mi rida” dinuovo la mia vita energica di prima ,perche i medici del mio paese non lavorano con professionalità come fanno il Dott.oliveri e il Dott: Genitori.Posso solo dire Grazie permè siete degli Angeli,e ringrazio anche tutti gli infermieri ,anestesisti,ecc…. per la loro gentilezza verso noi pazienti e le famiglie.Grazie.renata da Torino

  45. Andrea Pagliantini ha detto:

    Ha detto bene Renata, sono angeli fuori dal comune, ma umani che non possono fare miracoli.
    Ma hanno una umanità e una professionalità che riconciliano con il mondo.
    E lei è viva Renata, conta questo, anche se meno energica, è viva!!!

  46. renata ha detto:

    Buongiorno,Sig..Pagliantini speravo tanto nella sua risosta per me è un Miracolo (poi legga lo sfogo e la rabbia ) di trovare queso Angelo o Angeli erano in due in sala operatoria piu tutti gli infermieri e anestesista ,,sempre con il sorriso sulle labbra ,oppure con la frase giusta per farti stare tranquilla ,prende a cuore il caso che gli capita. Io in questi giorni ho mandato dal Dott. Oliveri una Sig.(non dico il nome)si presumeva che avesse una patologia simile alla mia sindrome di moya moya ,dopo un mio sms al Dott. Oliveri,quando lei lo chiamò lui gli disse (so gia tutto mi ha chiamato la renata ) posso vederla domenica o la prossima .Lunedì è stata ricoverata e io ero più agitata di lei avevo paura che passasse ,quello che ho passato io .Ora con questa signora conosciuta tramite internet siamo in ottimi rapporti siamo una persona unica) lei sta bene non dovrà intervenire chirurgicamente ma dovrà stare sotto stretto controllo questa mia Amica aveva un altro problema ma non posso parlarne lei sa che sto scrivendo se vuole lo farà lei.Ritornando a me io mi chiedo perche non ci sono dei Dottori come ho trovato io Dott:Oliveri.e Genitori che fanno questo mestiere con il cuore.Io 2006 venni ricoverata ed operata per un banale crociato anteriore con menisco(purtroppo il genio me lo sbagliò) rifacendo l”operazione in un”altra clinica ,nel 2007 ho avuto 2 eschemie celebrali non riconosciute premetto che ero tutta paralizzata dalla parte sinistra e non riuscivo più a parlare e a camminare.Avevo chiuso con questo porcile di ospedale chiamiamolo ospedale,finchè l”anno scorso sotto l”insistenza del mio medico curante venni operata di ernia inguinale vi lascio la risposta mi hanno sbagliato l”intervento e pensare che continuavo a ripetere dopo dolori alla pancia gamba e inguine fatemi fare una ecografia dopo un anno ho avuto l”esito la retina si è bucata così mi rispose il medico può capitare.A queso punto mi sono incavolata e mi sono detta è no,. ora non la passate più liscia questo Ospedale deve togliere gli incapaci dottori che se la tirano con quell”aria ..Ma sta gente dorme bene la notte, io spero proprio di no sarò il loro incubo. Questa mattina ho richiamato il Dott.oliveri dicendole della mia storia gli ho chiesto dottore mi operi lei io mi fido solo di lei.Lui mi ha detto al Villa Pia di torino c”e un ottimo Chirurgo il Dott:DIGIROLAMO digli che ti mando io o fammi telefonare e stai tranquilla sei in buone mani .Ma io mi chiedo ho fatto a siena un intervento transcranico non è una passeggiata ed non ho avuto problebmi di nessun genere ,sono sempre stata sotto controloo da lui e dai, suoi infermieri,ilDott.Oliveri mi dice sempre ti abbiamo preso per i capelli e ce l”abbiamo fatta.Ma se io stessi male ,come faccio ad arrivare all”Ospedale le Scotte di Siena velocemente,dove abito io non ci si puo più fidare ho paura per i miei figli e per mio marito ,come fare a far chiudere queste strutture, delle denuncie ne fanno carta straccia. grazie e scusate se mi sono sfogata devo stare a letto ,camminare poco ,niente sforzi perche l”ernia si può strozzare,ma se penso che a giorni dovrò dinuovo fare un intervento e non ne ho più voglia .Sig.Pagliantini vada a vedere se lei è di Siena l”articolo che mia figlia ha scritto ringraziando il Dott.Oliveri.Dott. Genitori ,anestesisti.e tutto il suo reparto .La Nazione CRONACA SIENA PAG.VII.del 9 ottobre 2008,l”articolo è in basso con LA STORIA IN NEUROCHIRURGIA “miracolo dovevo morire invece mi hanno salvata”e sulla cronaca di Torino pag 31 “mai perdere la speranza” del 18 ottobre 2008.
    Giovara Renata Pino Torise

  47. Andrea Pagliantini ha detto:

    Capisco le amarezze, le paure e tutto quanto c’è dietro a storie come la sua.
    In quel reparto ci sono passato anche io e ho visto tanta gente e tante storie che sono continuate grazie alla professionalità del dottor Oliveri e di tutta la banda di gente del reparto….. che non è solo lui un campione di umanità e competenza, ma il reparto tutto, sia chiaro.
    Lo so che è difficile, ma lei non deve pensare al fatto di cosa succederà se si sente maale a Torino, così facendo si rovina ciò che il dottore le ha donato, ovvero tentare di rivivere più o meno bene sia pur nelle difficoltà, ma sempre meglio esserci.
    Sono di vicino Siena, cercherò di trovare gli articoli che mi ha detto o su carta o con questo mezzo.

  48. Flora ha detto:

    Un anno fa cominciavo il mio nuerochirurgo-tour, alla ricerca di colui che mi avrebbe dato l’affidamento che ci vuole per farsi operare. Ho girato, mi sono sentita dire che con un collo così conciato a 37 anni non sarei andata da nessuna parte, che potevo anche operarmi, ma tanto non avrei fatto una bella fine. Altri mi hanno preventivato dei tempi di ripresa infinti, che già scoraggiavano abbondantemente.
    Poi incontro in un giorno d’agosto quest’uomo, i capelli arruffati,dal fare apparentemente distratto, che guarda le mie analisi, mi fa pure una battutina che mi fa sorridere, e mi si apre il cuore. E’ lui, il mio neurochirurgo-tour è finito!
    Dopo un paio di mesi mi opera, due cage al titanio, il giorno dopo in piedi, due giorni dopo a casa, e poi, certo, con pazienza, quel benedetto collare e un po di tempo, tutto è a posto.
    Infermieri eccezionali sempre presenti, sempre disponibili, anche se con un piccolo disguido organizzativo, ma sarebbe come guardare le caviglie grosse di julia roberts! e lui che mi passa a trovare alle dieci di sera, dopo essere uscito dalla sala operatoria. Lui, che mi ha fatto una carezza di conforto mentre tremavo come una bimba prima dell’anestesia.
    So che il io intervento non è certo dei più eccezionali,ma per me lo era, mi sembrava qualcosa di abbastanza grosso ed imponente da non riuscire a vedere nulla oltre esso.
    Amo il tango, e una delle tante paure era che non lo avrei più ballato, invece dopo 3 mesi dall’intervento sono tornata in pista, ed ho ballato tutta la sera, senza batter ciglio. Non sono una tenerona, non amo fare salamelecchi, ma quest’uomo resterà una persona fondamentale nella mia vita, anche se in tutto non ci ho parlato che per una manciata di minuti. Buffo no?
    grazie prof!!!!

  49. debora ha detto:

    BUONA SERA, è POSSIBILE AVERE UN RECAPITO TELEFONICO X AVERE UN APPUNTAMENTO CON IL DOTT.GIUSEPPE OLIVIERI…..GRAZIE

  50. Andrea Pagliantini ha detto:

    @ Flora,
    il dottor Oliveri l’ho rivisto l’ultimo dell’anno mentre trascinava i piedi a giro per il reparto “Devo guardare alcune risonanze e poi vado a casa” era la sera intorno le 7….
    Grande persona, carico di competenza ma anche di infinita umanità, facendoti sentire a proprio agio anche in momenti delicati come poco prima di un’operazione delicata come è capitato a te, come è capitato a me… è come aver ricevuto in dono una seconda vita avendo incrociato lui.
    La mia prima era diventata un inferno fisico e morale avendo avuto il vuoto intorno per non esser e più efficiente fisicamente… ma questa è una parentesi poco c’entra qui, ma me ne ricordo bene….. si ha il dovere questa seconda parte di viverla bene anche per lui.

    @ Deborah
    se scorre i commenti ad un certo punto trova il numero dell’ufficio e del mobile.

  51. MASSIMO ha detto:

    IO SONO MASSIMO FACCIO PARTE DEL SUO STAFF LAVORATIVO, NON CI SONO PAROLE PER APPREZZARLO , POSSO SOLO DIRE CHE E’ UNA PERSONA ECCEZIONALE RICCO DI ALTRUISMO , BONTA’ E PROFESSIONALITA’ : CHE DIO LO BENEDICA!!!

  52. emanuela ha detto:

    conosco bene il dott oliveri è una persona fantastica che ti da tanta senerità per me è unico

  53. Bettina ha detto:

    difficile aggiugere altre parole di elogio per la grande professionalità ed umanità del dott. Oliveri-ho la fortuna di essere collega e non ho esitato un attimo quando mi propose l’intervento di stabilizzazione della colonna cervicale-avere la massima fiducia in un medico è veramente fondamentale…ieri cntrollo RM -l’intervento è riuscito benissimo!!!!!!!!!!

  54. mariagrazia ha detto:

    Buongiorno a tutti martedi’ sarò ricoverata dal Dott. Oliveri………. Volevo solo dire che ho parlato solamente 10 minuti con lui e sono rimasta subito, come si dice “a pelle”, assolutamente certa della sua grande umanita’ e competenza, secondo me ha gia’ capito tutti i miei problemi, pur sembrando guardare “distrattamente” i vari referti che gli ho portato e non volendosi pronunciare ma proponendomi un ricovero per ulteriori accertamenti…………….. Non so ancora esattamente cosa mi aspetta ma da Torino vado fiduciosa da Lui e lo ringrazio fin da ora per l’immediato interessamento che ha avuto nei miei confronti.!!!!!!!!!!

  55. Andrea Pagliantini ha detto:

    Mariagrazia vai serena (se così si può dire) che sei nelle mani di una persona meravigliosa che farà il possibile e l’impossibile per te.
    Un abbraccio forte.

  56. Giuseppina ha detto:

    come posso contattare il neurochirurgo giuseppe olivieri?

  57. Andrea Pagliantini ha detto:

    Questo il numero del reparto Giuseppina, se poi scorri fra i commenti ci sono altri recapiti telefonici.

    0577/585134

  58. simona ha detto:

    Ciao!!!!io ho 25 anni da 8 mesi non cammino più e faccio la vita di una persona anziana,ho un’ernia che mi blocca la gamba e mi da un dolore terribile;martedì vado ad operarmi dal Dott.Oliveri,io ho un po’ paura ma lui ,devo dire, è una persona eccezionale….e so che mi ridarà una vita serena!!!!

  59. Andrea Pagliantini ha detto:

    Capisco tutto quello stai passando ed hai in testa in questo momento Simona.
    Niente frasi consolatorie e di rito, sappi sei in ottime mani di una grande persona oltre eccellente chirurgo.
    Un forte abbraccio.

  60. fedora costa ha detto:

    Ho scoperto di avere un’aneurisma perchè ricercavo le cause dell’ischemia cerebrale che mi ha costretto ad una lunga fisioterapia.
    Dopo i consulti nei presidi della mia città, ho iniziato a contattare molti centri di neurochirurgia e neuroradiologia in Italia, ma non ero affatto soddisfatta perchè rimandavano il tutto al mese di settembre.
    Avevo paura!
    Poi ho visto il Dr. Oliveri in tv e ho deciso di smanettare su internet ed ho trovato l’indirizzo di posta elettronica.
    Gli ho inviato una mail con i miei riferimenti e il pomeriggio mi ha chiamata sul cellulare. Mi sono dovuta appoggiare…non potevo crederci!
    Sono stata embolizzata il 9 agosto 2011 e durante l’intervento si è verificata la rottura della sacca….ma grazie alla competenza di tutto il suo staff sono viva.
    Affermare che abbia incontrato una persona eccezionale è scontato dopo aver letto i vostri commenti.
    Sono arrivata a Siena con un solo pensiero e cioè “non voglio, non devo e non posso morire”.
    Dr. Oliveri lei ha un dono straordinario….è vero strumento del Signore! Che Dio la benedica sempre!
    Voglio ringraziare tutto il reparto di neuroradiologia e in particolar modo il Dr. Venturi e il suo staff, il reparto di neurochirurgia, la terapia intensiva e in particolar modo l’infermiera che mi ha coccolato..la spagnolita…ma soprattutto il Dr. Oliveri che mi ha dato l’opportunità di rivedere i miei figli senza paura di morire. Grazie

  61. Massimo G. - Cortona ha detto:

    Buonasera,
    sono stato operato di un meningioma importante qualche tempo fa dal Prof. Giuseppe Oliveri. Mi capita spessissimo di ricordare quella grandissima persona che mi ha rimesso al mondo: professionalita’, competenza, serieta’, gentilezza, disponibilita’ verso il prossimo, insomma, tutto quel che di positivo si puo’ in una persona eccezionale e rara come e’ lui. Un grazie di cuore anche alla sua equipe ed al personale infermieristico del reparto.

  62. Andrea Pagliantini ha detto:

    Non finiranno mai i ringraziamenti per una persona come il dottor Oliveri e tutti i suoi collaboratori del reparto di neurochirurgia…….

  63. alessandro ha detto:

    persone come lui al mondo penso ce ne siano poche, e il mio angelo mi ha ridato una seconda vita.nn ci sono piu’ parole per descriverlo.che dio lo benedica sempre

  64. luigi ha detto:

    buonasera mio padre avendo già fatto molte visite neurologiche un nostro parente dottore ci ha detto di prendere appuntamento con il dottor olivieri a siena ho chiamato il cup ma mi hanno detto che per le visite a pagamento non possono prendere appuntamento è possibile avere un contatto telefonico per la prenotazione con il dottor olivieri?
    grazie in anticipo distinti saluti

  65. Andrea Pagliantini ha detto:

    Luigi, se scorri la sequenza dei commenti ad un certo punto trovi il telefono diretto del dottor Oliveri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...