Diaccioli di limone

limoni.jpgil-pipa-e-la-neve.jpgandrea16mar08-102.JPG

Sole da limoni

e d’improvviso la neve.

A pasticche, quadrata, pesante,

a maglia punto croce.

Si ripone il camminare

si aggiunge il gatto alle ginocchia

e cova un raffreddore otturato.

Anche oggi è un buongiorno,

musica di cornamuse da ogni spiffero.

Con le tue zampogne non sono attrezzato.

Questa voce è stata pubblicata in ammare. Contrassegna il permalink.

19 risposte a Diaccioli di limone

  1. roberta ha detto:

    Ciao, Andrea
    Ritorno da un lungo viaggio e rileggo dopo tanto tempo il tuo blog. Ormai per me è come trovarmi tra cose e parole note. Ci si segue anche in lontananza, forse più di quanto immagini.

    Siamo arrivati a meno tre e nemmeno me ne ero accorta!

    Ti vorrei ringraziare per tutto quello che scrivi, un giorno ti spiegherò perchè….

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    aspetterò quel giorno

  3. roberta ha detto:

    sta arrivando quel giorno
    come stai?

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    Giornata piena di cose da fare e di tempo tiranno, ma sono vispo più che stanco

  5. roberta ha detto:

    E’ arrivato il giorno!
    Siamo già al primo aprile, ti rendi conto di quanto passi in fretta il tempo? Pensa…il primo aprile dell’anno scorso, un mio amico mi ha fatto uno scherzo minacciando che sarebbe andato con gatti e galline all’arena di Verona.
    Caro Andrea, (mi verrebbe da dire “querido”) visto che ormai è un bel pò di tempo che ogni tanto ti mando messaggi da qui …. le tue parole mi hanno insegnato che le persone che ci sono vicine e ci vogliono bene ci seguono comunque, anche se se ne stanno nascoste in silenzi, bottiglie gettate al mare e parole non dette. C’è un modo di stare vicini che va al di là delle chiacchiere, che sta nel leggersi e seguire i passi di chi pensa di essere solo e nonostante tutto affida parole al vento o al mare, anche sapendo che forse non verranno mai lette.
    Ma le bottiglie arrivano sempre sulla spiaggia….

    Grazie di tutto.
    Vorrei sigillare questo messaggio strampalato con un brindisi…..alla citrosodina 🙂

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    E’ da un pezzo che so che le bottiglie arrivano sulla spiaggia.
    Certe parole, certi commenti, il modo di ragionare, di pensare, non mi sono mai stati estranei, da un certo Binario in poi.
    Il grazie è per te, ad un’altra persona tutto il mio bene più profondo e vero, non si chiama Roberta, il nome è altro.

  7. roberta ha detto:

    Ma davvero avevi capito che le bottiglie arrivavano alla spiaggia? sgrunt!
    Continuerò a seguire questo spazio con tutto ciò che lo riempirà, così come continuerò a seguire maree ed orizzonti. Difficile farlo senza perdersi, talvolta, ma necessario.
    Ciao. (Come ciao?) Ciao.

  8. Andrea Pagliantini ha detto:

    Accendo e rispengo questo coso per i motivi che sai e che qui non è il caso di riportare.
    Si è da molto che sapevo che eri te mascherata, ti conosco troppo bene per non capirti in tutto.
    Figurati se ti lascio perdere nelle maree, non ci penso proprio.
    Addomani bellamia

  9. Andrea Pagliantini ha detto:

    ………….. e prima di affibbiare silenzi, pensaci bene

  10. cinzia ha detto:

    Ma allora è “Roberta” l’amata musa ispiratrice, ma si rende conto del privilegio grande che ha ad avere l’affetto di una persona come te?

  11. Andrea Pagliantini ha detto:

    Lo sa bene, non preoccupartene

  12. cinzia ha detto:

    Peccato, ruvido per alcuni, molto carino per altri

  13. roberta ha detto:

    Lo so bene, Cinzia, non preoccupartene! 🙂
    I privilegi, la maggior parte delle volte, non sono affatti meritati….ma questi sono discorsi detti e ridetti. Il privilegio lo conosce bene solo chi lo ha e sente di essere destinatario degli incontri più belli che la vita ci possa riservare.

  14. cinzia ha detto:

    Tu hai questo privilegio, devi esserne felice, sia che lo ritieni meritato o no, il ruvido ha dei tocchi per le persone a cui vuole bene incredibili, lo saprai sicuramente

  15. Andrea Pagliantini ha detto:

    “Roberta” adesso ci siamo intesi e non ci sono barriere, è una felicità nostra.
    Di noi sappiamo da sempre tutto, specie nei miglioramenti.
    Avanti così bellinoi.

  16. Filippo Cintolesi ha detto:

    Bene! o filtat’engus..Dopo quest’agnizione degna di una tragedia greca fatela finita di fa’ i cittini e vedete di. Auguri e sangiovesi.

  17. dafne ha detto:

    Ogni tanto leggo qesto blog che è un vero pout-pourri di cose, sia serie che leggere, sia gradevoli e simpatiche e sono contenta er te caro Andrea che la tua Roberta finalmente si sia a suo modo dichiarata…visto che questo blog è sopratutto per lei…le bottiglie una volta trovate si conservano e non si lasciano più..è il destino che fa stare insieme le cose..capito Roberta..pensa a questa opportunità…
    Dafne

  18. Stefania ha detto:

    Un salutone a Roberta ,bel pesce d’aprile complimenti

  19. roberta ha detto:

    Grazie, Stefania!
    E grazie anche per il cd ed altro……

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...