Foto di nebbia

nebbianebbianebbianebbianebbianebbianebbianebbianebbianebbianebbianebbia

“Era l’indolente sera di Parma, toccata da una struggente luce che era già lontananza, memoria, indicibile tenerezza.

Il capitano Bellodi, come in una dimensione già nella memoria specchiata, camminava per le strade della sua città: e aveva presente e viva, peso di morte e ingiustizia, la Sicilia lontana.”

Da “Il giorno della civetta” di Leonardo Sciascia.

Non sò come mai, ma l’umido di questa nebbia il vederci poco chiaro rimandano ricordi di quel libro e la pellicola con Franco Nero nel ruolo del capitano Bellodi.

Questa voce è stata pubblicata in fotografie, libri. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Foto di nebbia

  1. babeuf ha detto:

    Bell’accostamento Andrea..
    a me fa pensare anche ad Antonioni..a quel piccolo gioiello che è “Al di là delle nuvole” in cui la nebbia non è elemento di poca chiarezza ma paradigma della complessità, specchio di una verità stratificata da tante verità sovrapposte ognuna a modo suo “vera” e motivata..ognuno a modo suo verità..

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Non conosco quel film, ma a me questa nebbia aldilà della singola complessità umana, ne fa venire un insieme.
    Di film, di libri, di avvenimenti storici poco chiari, di ingiustizie carogne che aleggiano ed è come arrampicarci sugli specchi volerle raggiungere e cancellare.
    Sono tanti i film, le scene a pelle da citare, ma in questo momento, quello che più mi stuzzica in questa nebbia è “Le mani sulla città”.
    Ora in forma più educata e lieve, meno becera e spalancata, ma non si vuole vedere solo se si fa finta di niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...