Titoli di coda e immagini nell’olio 2008

pettinata all’olivo di antonellale protagonistealessandro il frantoianogighenvita, regina delle etichettecoccinellail pipa che assaggiaalessandrai sassi di vertinepipa, alessandra, bingo, vertineil mio marepaola e angela al frantoiojacopo alla recezionei tramonti di vertineil mio marefangomorabellame medesimo

Al termine di un film compaiono tutte le persone che hanno contribuito alla sua realizzazione.

Nel mondo dell’olio e del vino non è così, compaiono solo i volti di chi lo vende, di chi lo promuove, di chi manda qualche ragazzino a prendere campioni da degustare e intanto cura i rapporti con gli emissari delle guide.

E’ l’immagine che sicuramente meno si addice per parlare di quelle cose vive che sono la sintesi di un anno con tutto quel bagaglio di fatica, emozioni, amore vario.

Agli attori naturali, quali clima, sassi, piante e olive si intrecciano i volti, le emozioni, gli stati d’animo, le imprecazioni e i sorrisi di chi c’è stato sotto varie forme e ha contribuito in modi diversi alla realizzazione di un prodotto vivo.

In queste immagini ci sono gli ingredienti e le storie dell’olio annata 2008.

Alessandro, Angela, Paola e Jacopo, Paolo, Riccardo, Valeria, Carlo, al frantoio.

Vari animali che girellano, un uomo non più giovane ma roccioso mentre pettina e raccoglie una pianta dedicata a una mora di campo bella e cara in una forma che batte, la salsedine e lo sciaguattare del mare e delle maree, c’è Vasco o meglio “Il Pipa”, con le sue battute, l’allegria e una pancia che non smette di abbondare.

C’è Vita con i limpidi fari smeraldo profondo, che ha creato l’etichetta per la bottiglia, c’è Loris il meccanico che con un martello, un fil di ferro e qualche bestemmia lubrificante è in grado di far ripartire qualsiasi macchina.

Vi sono i volti. Di persone che non ci sono più e di persone amiche, nuove e vecchie, curiose di tutto quello che succede in questo piccolo lembo e lo sentono e rendono importante.

In fondo ci sono anche io. Ma è un dettaglio, tutto questo piccolo mondo girerebbe ugualmente.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ammare, campino e olio, fotografie, persone. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Titoli di coda e immagini nell’olio 2008

  1. Mammamsterdam ha detto:

    Sai che il ‘cillitto’ in basso a sinistra l’ho regalato identico alla nonna-suocera per san Nicola? Che queste vecchie hanno tutto e non vogliono niente e lei non vuole niente perché tanto deve morire (ha 90 anni) e allora ho pensato che un uccellino cinguettino la potesse tirare su di morale.

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    M’è toccato guardare le foto per capire che era il “cillitto” che dicevi………
    L’ho trovato, anzi a dirla tutta l’ha trovato Alessandra mentre mettevo la trappola per la mosca olearia negli olivi accanto al castello.
    In quel momento, una cara amica dolce, delicata e “sensibile alle foglie che cadono” stava passando un gran brutto momento e dicendogli di questo piccolo uccelletto di plastica colorato, l’ha assunto subito come portafortuna.
    Alla lunga non l’ha aiutata molto, ma le ha ridato per un attimo il sorriso, uno di quei sorrisi che danno gioia per quanto sono rari.

  3. Ci... ha detto:

    “Quel” mare non c’entra proprio niente in “quel” bel contesto di immagini..

  4. Mammamsterdam ha detto:

    Perché no il mare?`La foto è bella, il periodo è quello e quando lavori fisicamente e in modo intensivo come per l’olio, non hai idea dio quanto ci vorrebbe un bagno in mare alla fine della giornata. Se non congeli prima di entrarci, that’s it.

    “cillitt'”, non so se si era capito, è abruzzese (uno dei tanti dialetti) per uccelletto, ovvero uccellino.

  5. Andrea Pagliantini ha detto:

    Lascia stare Ba, sottintende finemente “quel” mare che si trova fuori contesto, invece se c’è nell’insieme di foto è perchè ci rientra in pieno.
    Il cillitt, l’ho capito, mi c’è voluto un pò, ma ci sono arrivato.
    E sfacciatamente ti chiedo: traduci niente? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...