La fonte di Vertine

frascheiniziotrattoretrattorefraschepanna montataacquacingoloquasi ci siamofontinopompaculo di alessandrala fontecannellastradastradastradamineralepompafonte pulitafonte pulita

Un luogo della memoria.

Di quando non c’erano molte lavatrici e l’acqua non arrivava in tutte le case.

Non sto parlando di qualche secolo fa, ma solo di una trentina di anni indietro.

Il luogo in cui con le mezzine di rame i bambinotti andavano a prendere l’acqua fresca per le famiglie, le donne si mettevano sull’orlo della vasca a fare il bucato e la sera gli uomini si mettevano a bagnare gli orti che circondavano questa fonte.

Da molti anni il luogo era solo nella memoria, scomparso visivamente perchè sepolto da rovi e sterpaglia, si poteva solo sentire scrosciare il rumore dell’acqua se ci si metteva molto vicino e in silenzio.

Questa lunga lenzuolata di foto serve per far vedere come si è riaperta la strada della Fonte di Vertine e come ad un certo punto sono riemerse dal passato luoghi e spazi della memoria sepolti dalla non curanza e soprattutto dall’abbandono.

Non è stato un lavoro massacrante e lungo, sono bastate appena tre ore per acciaccare la vegetazione e poi tirarla via con l’estirpatore.

Poi quando si è trovato l’acqua è iniziato a battere il cuore per l’emozione, ogni momento era buono per veder rispuntare le pietre che formavano la fonte pubblica, ripeto, pubblica che c’era una volta.

Poi si sono trovate le pietre e lavoro con le forbici per liberarle.

Adesso c’è la strada, è aperta e camminabile per chiunque, ancora non è percorribile con tacchi a spillo, ma piano piano si farà anche questa.

Si sono trovate delle bombolette di panna montata non deteriorate dal tempo nel mezzo della vegetazione, pagherei per sapere che ci inventavano con quella schiuma..

Tutta questa manovra non è che l’inizio di una ripulitura completa della zona.

Non ci sarà da guadagnarci niente, si lavora solo per il gusto del bello, di lunghe camminate e per il rispetto del luogo, una soddisfazione immensa forse ai più non comprensibile, ma di questo, certo non sarà da farcene un problema.

Questa voce è stata pubblicata in fotografie 2009, luoghi. Contrassegna il permalink.

12 risposte a La fonte di Vertine

  1. ambra ha detto:

    Il valore di un uomo si misura dalle poche cose che crea,
    non dai molti beni accumulati.

    K. Gibran

  2. vita ha detto:

    al comune dei luoghi della memoria, proprio non interessa nulla, invece una nuova costruzione riempie le casse!!……. cosa gli ci vorrebbe a fare dei percorsi e piantare dei piccoli cartelli indicatori? veramente poco e voi lo dimostrate! non vi affaticate troppo.

  3. Capric ha detto:

    Ma te guarda come s’è conservata bene quella bomboletta.

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    Aver rifatto la strada di accesso e di sfondo e aver ritrovato la fonte è già cosa importante e neanche di tanta fatica, ma quel luogo tornerà pulito come deve essere.
    Ci vorrà un pò di tempo e anche un pò di fatica, ma tornerà aperto e disponibile alle passeggiate e all’acqua fresca per chiunque voglia andarci.

  5. pando ha detto:

    mamma mia quanti ricordi! Se non vado errato nel ’99 o 2000 (non ricordo bene l’anno..) noi della racchetta di gaiole come iniziativa nostra avevamo dato una bella ripulita alla fonte sperando che a qualcuno fregasse qualcosa..
    E’ fregato a noi e pochi più.. togliere i rovi e lo sporco da quel sito ci ha dato un grande senso di fierezza,una cosa appagante,che però adesso a riverderla così, da più un senso di dispiacere..
    avevamo fatto la stessa cosa con la vecchia fonte a barbischio ( quella sotto la fonte ufficiale,sotto la strada)e purtroppo anche quella si sta pian piano ricoprendo di vegetazione e spazzatura e già se la son dimenticata tutti..

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    @ Pando,
    c’eravate andati nel 2000 a dare una ripulita alla zona, ma la vegetazione e la non curanza fecero di nuovo veloce a prendere il sopravvento.
    Torno dalla fonte da poco più di un’oretta. Oggi siamo arrivati a ripulire la vasca da ogni lato e da dove esce l’acqua.
    Domani si vuota la vasca e grande ripulitura.
    Se hai voglia, una spalla robusta e un buon decespugliatore fanno sempre comodo.
    Intanto ho parlato con la Fattoria di Meleto per vedere se si riesce a farci dare mano per pulire la zona di loro pertinenza, proprietà e di maggior rovaio.
    Hanno uno scavatore perfetto per ripulire, se non gli interessa, poco male, ci vorrà un pò più di tempo, ma tornerà pulita lo stesso.
    Fruibile per chiunque voglia andarci.

  7. Ci.... ha detto:

    E’ bellissimo quanto state facendo per quel luogo stupendo.

  8. Filippo Cintolesi ha detto:

    Vita, se al comune gli ci vorrebbe poco a piantare dei cartelli indicatori e a fare dei percorsi, a noi ci vorra’ anche meno. Da una parte quasi meglio che le iniziative non si sprechino su luoghi come la fonte di Vertine. Sai i “recuperi” che verrebbe in mente di fare a certa gente, se messa nell’ordine di idee di “ripensare” gli spazi? La strada vicinale di Parabuio e’ ora libera fino a che non si arriva a una certa vigna, debitamente recintata, che si piazza sul suo percorso. Disgraziatamente prima di Parabuio. Appena la vasca sara’ pulita non sarebbe male darci la’ appuntamento per una merenda sul far della sera.

  9. Pingback: La Fonte di Vertine, di Andrea Pagliantini « Italia Nostra Siena

  10. Alessio Undini ha detto:

    E’ encomiabile il Vostro impegno per far riscoprire la storia e la cultura della popolazione di Vertine. Io mi sono attivato in questo modo …
    http://www.flickr.com/photos/undinialessio/4237868138/
    http://www.flickr.com/photos/undinialessio/4238027864/

    … e poi in primavera radunerò alcuni fotografi amatori e li porterò a far visita a questo Borgo stupendo.

    Complimenti, Andrea!

  11. Andrea Pagliantini ha detto:

    Alessio,
    quando venite ci sarà la Fonte di nuovo liberata dai rovi ricresciuti e bruschetta con olio degli olivi del campo sopra la Fonte e un bel bicchiere di vino.

  12. Pingback: Andrea Pagliantini » Blog Archive » Augusto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...