Alberi che non vedremo più

siena-nel-futuro6simone-martini-foto-di-ativ4via-simone-martini-foto-di-ativ5

NUOVO SCEMPIO EDIZILIO: amarezza per i CITTADINI ,ANCORA UNA VOLTA NON INFORMATI

Scempio a breve a trecento metri dalla Porta di Ovile e sotto la Basilica dell’Osservanza. In quel piano pieno di alberi verrà costruita la sede della Siena Ambiente e 4 piani di parcheggio, 12 appartamenti , un centro commerciale e rampe di scale megagalattiche

Le cose si sanno sempre quando non si può fare più niente, perchè tutto è già approvato dal Comune! Ma chi è che decide di fare uno scempio così? senza pensare? Il posto non ha vincoli paesaggistici? La zona è già congestionata ora, figuriamoci dopo! Quando ci saranno gli utenti degli uffici e degli appartamenti, che entreranno e usciranno all’incirca tutti alla stessa ora, allora sì che ci sarà da divertirsi!

Già lo stradone (crollato per una frana,subito dopo essere stato inaugurato) tra le due rotonde della polizia stradale, che prima era comunque una bella strada, con piste ciclabili, è stato risicato dai posteggi fatti a posteriori e che dovrebbe essere il collegamento alla strada fiume.

Datemi un consiglio a chi rivolgersi, perchè qui in Via Simone Martini siamo in tanti ad essere scontenti.

Io penso che quando, il paesaggio intorno alla cinta muraria assomiglierà alle tante periferie di città industrializzate, Siena perderà il suo fascino ,non avremo più il consenso dei turisti e per noi sarà invivibile!

La lezione della stazione e di via caduti di Vicobello, non ha insegnato nulla a quanto pare…

Grazie, un caro saluto e mi perdonatemi perchè non so scrivere, ma solo dipingere.

VITA DI BENEDETTO

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

19 risposte a Alberi che non vedremo più

  1. Andrea Pagliantini ha detto:

    Ti sei dimenticata di dire che ci faranno anche l’Auditorium, a Siena se ne sente proprio la mancanza, n on ce ne sono punti……..

  2. vita ha detto:

    peccato che per il momento non puoi far vedere le foto, così la gente non si rende conto di che cosa perderemo, quando ne avrai la possibilità fallo! grazie e ciao

  3. vita ha detto:

    aha, ieri sono venuti a fare il rilevamento del rumore! Che è l’ultima fase per avere i tutti i permessi per iniziare l’opera, all’ingegniere gli ho fatto notare che a fine giugno, quando molta gente che lavora in viale Toselli è in ferie, forse avrebbe falsato l’operazione. E mi fà caso che si preoccupino del rumore odierno!perchè già mi immagino quanto rumore faranno quando ci saranno i tir a portare via tonnellate e tonnellate di terra!!e quando ci saranno tutti gli utenti con tutte le loro macchine!
    Io preferisco un bel ginepraio, rovi e alberi selvaggi, che non cemento e cemento…….

  4. Capric ha detto:

    Mi pare anche giusto.
    Di appartamenti se ne sentiva la mancanza, data la scarsità degli alloggi. Un centro commerciale è indispensabile dato che ce ne sono appena altri 2 (fra l’altro di rara bruttezza) in meno di 1 km. Un bell’auditorium è fondamentale visti tutti gli eventi che vengono organizzati. Il tutto condito da delle scale mobili e anche qualche rotonda (spero).
    Secondo me con un bel PONTE l’opera diventerebbe magnifica.

  5. ag ha detto:

    Povera la nostra città, nelle mani inauditi cialtroni assetati di voti di ignoranti cialtroni ancora peggiori, folli di egocentrismo in virtù di un confronto esclusivamente autoreferenziale……..
    Sì è capito come la penso?

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    Appena mi è possibile, inserisco le foto del posto, in modo che chiunque possa rendersi conto della fine degli ultimi pezzi di verde all’interno di Siena.
    Vorrei ricordare che poche centinaia di metri più avanti, in direzione della stazione, stanno sbancando per la costruzione di un’altra cattedrale che conterrà gli uffici agricoltura della provincia di Siena…….. c’è troppa gente in quella attuale, alle macchinette del caffè e nei corridoi non ci girano più.
    Questa gente mi stà facendo rimpiangere i democristiani di una volta, almeno loro, i democristiani riuscivano a farlo bene, questi non ci arrivano……… ma è meglio mi fermi e stia zitto.

  7. Claudio ha detto:

    Ed io che pensavo che queste cose succedevano solo a Catania …. anche qui hanno sbancato di tutto, soltanto che hanno mandato al dissesto il comune accumulando centinaia di migliaia di euro di debiti, e ci hanno lasciato strade distrutte e ricordi di qualche bella piazza adesso ridotta a cumuli di macerie.

  8. Maicol ha detto:

    Giuro che mi ci murano anche a me lì dentro! Stanno distruggendo tutto, senza rispetto e senza la benchè minima intelligenza!

  9. Maicol ha detto:

    Io non so se è possibile formare un comitato, qualcosa che renda possibile almeno tentare di fermare questo scempio bestiale e dire che non ci stiamo!

  10. Andrea Pagliantini ha detto:

    @ Claudio
    qui nasce la cultura del Buongoverno immortalata dal Lorenzetti in Palazzo Pubblico.

    Solo che la sbornia edilizia, i dintorni da favola, il vino buono, una città storica che tira, i prezzi, i valori fondiari che raddoppiano, la tranquillità e il silenzio inteso in senso largo, stanno causando degli strani effetti.
    Tempo fà parlavo di Forbes,
    http://andreapagliantini.simplicissimus.it/2009/01/26/il-chianti-forbes-pensieri/
    del riconoscimento dato al mio comune, ad una nota azienda del Brunello,
    http://vinoalvino.org/blog/2009/06/castello-banfi-migliore-meta-enoturistica-del-mondo-ma-sono-solo%E2%80%A6-%E2%80%9Camericanate%E2%80%9D.html
    il recente premio donato all’Enoteca Italiana di Siena da Wine Spectator
    http://www.ilcittadinoonline.it/index.php?id=14574
    non mi ricordo per cosa e forse anche loro ecc.
    Tutti segnali che fanno pensare ad una conquista del West da parte di chi ha e può.

    @ Maicol
    una mattina sono arrivati i tecnici con carte, discussioni ecc.
    Allora, solo allora chi abita in via Simone Martini ha saputo della notizia.
    Associazioni ambientaliste a sentir Vita non sapevano niente,l’opposizione che ci stà a fare, chi amministra deve informare un cittadino per una cosa del genere?
    Aspetto un ritorno di Vita, lei di questa cosa ne sà più di me.

  11. vita ha detto:

    una cosa che ti farà piacere e che stamani mi ha quasi commosso!mentre informavo un’ altro abitante di Simone Martini (del tutto ingnaro di quello che accadrà)e gurdavamo il verde naturale che sparirà,(perchè mi hanno detto i tecnici, che ci saranno meravigliosi tetti ricoperti di verde, ci siamo sentiti osservati! da un capriolo e cerbiatto che era sottostante a dove sbancheranno e più giù un’altro, purtroppo non avevo la macchina fotografica, per farveli vedere.

  12. vita ha detto:

    un’altra domanda! da fare ad un tecnico,magari geologo.
    Ma è vero che un fiume o riluogo o fogne non ho mai capito bene che cosa passa giù in quel piano della foto in alto a destra con le nuove leggi antisismiche non potrebbe essere inscatolato, perchè è così che faranno per farlo sparire e come fanno a costruire se a valle il terreno cede e ce lo ha dimostrato la strada per ben due volte? qualcuno mi faccia sapere……..

  13. Andrea Pagliantini ha detto:

    Eccome se mi fà piacere la notizia che mi dai.
    Un capriolo e un daino dentro Siena, che bellezza!!!!
    Un altro motivo in più per non rompre i corbelli a quel posto, tanto all’auditorium con il tetto di erba finta di plastica chi vuoi che ci vada?

  14. Tutti i dintorni di Siena sono sottoposti a vincolo paesaggistico in base a specifici decreti ministeriali emanati negli anni ’60-’70, ma continuamente, a colpi di varianti approvate dalla maggioranza del Consiglio Comunale, i vincoli vengono traditi.
    Il progetto di cui si parla è stato approvato circa un anno e mezzo fa, col parere contrario delle Liste Civiche.
    E’ essenziale formare un comitato e raccogliere firme; Italia Nostra appoggerà la protesta

  15. Filippo Cintolesi ha detto:

    Siete un branco di vetero-nostalgici e archeoarcaici. Non capite la capacita’ di attrarre eccellenze che il com.. ehm la provincia di Siena sta dispiegando. Posti di lavoro. Capitali. Sviluppo. Per esempio, scommetto che sareste contrari anche alla pista aeroportuale che sarebbe asssssolutamente indispensabile costruire al di sopra della ferrovia, tutta bella in lunghezza fra Montearioso e viale Toselli. Anzi, a voler.. ehm.. a poterla (bonta’ vostra, maledetti vetero-chic) prolungare fino a Taverne d’Arbia ci potrebbero atterrare anche i Concorde e gli Shuttle. Potremmo far impazzire d’invidia gli aretini, se la cuocerebbero la loro autostrada del Sole avuta sotto l’uscio di casa grazie ad Amintore. Nel medioevo vorreste farci tornare…. Ah. bella mi’ variante Poggibonsi-Montaperti.. anche da un punto di vista simbolico sarebbe quello che ci vuole. Arretrati! Baluba!

  16. santander ha detto:

    Non mi stupisce piu’ nulla ,purtroppo,ormai stanno succedendo cose credute impossibili! queste cose vengono concepite e realizzate con furbizia ed inganno.
    Spero che i commenti,adesioni ad eventuali comitati di protezione siano vasti.Sarebbe un disastro perderne ancora . Vedi Ponte a Bozzone.

  17. Silvana Biasutti ha detto:

    Cari amici toscani, trent’anni fa si veniva in Toscana per fare le vacanze intelligenti.
    Che in questi trent’anni la Toscana sia parecchio imbruttita non v’è dubbio.
    Eppure ancora non siete riusciti a rovinarla del tutto, quindi mi sembra giusto che sotto l’Osservanza si costruisca qualcosa.
    Magari con gli ‘stili’ colti e avveniristici usati per la Massetana romana.
    (Mi chiedeva un tipo con accento tedesco: “Ma questa è Siena?!”).
    Vita mi ha mostrato quel sito dove sorgerà il nuovo ‘complesso’.
    Non so che dire se non che Siena è un sito Unesco (se non sbaglio) e forse si può fare qualcosa in tal senso. A Dresda hanno tolto il patrocinio Unesco, dopo che la città aveva approvato la costruzione di un brutto ponte che la sconciava.
    Nel frattempo in tutta Europa si cerca di migliorare il paesaggio, anche per salvaguardare il turismo migliore.

  18. Filippo Cintolesi ha detto:

    Cara Silvana, certo che e’ imbruttita. Infatti chi viene ora in Toscana lo fa per fare vacanze tutt’altro che intelligenti.

  19. Filippo Cintolesi ha detto:

    …dico nella “mass media”, eh.. Eccezioni sempre presenti, ovvio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...