La Guardia di Finanza a Monti in Chianti

Una notizia locale riportata dal Cittadino On Line di Siena (fonte dell’articolo) redatto dalle bravissime Alessandra e Raffaella.

“GAIOLE IN CHIANTI.

Nella frazione di Monti la Guadia di Finanza ha messo i sigilli a quattro villette per ordine della locale Procura della Repubblica.
I costi di costruzione sono stati addebitati ai soci di una cooperativa edilizia, nonostante si trattasse di villini di proprietà di persone estranee alla cooperativa stessa.
Secondo il comunicato della Finanza “L’intento fraudolento degli otto artefici del raggiro si è manifestato sin dalla costituzione della cooperativa edilizia, infatti i promotori avevano dolosamente presentato un progetto per la costruzione di 27 villette già premeditando che con il medesimo importo versato dai soci, sarebbero state costruite 31 unità abitative. Le quattro abitazioni in più sono sorte su terreni inseriti ad arte nell’ambito della zona su cui insistono gli altri 27 villini, così che esse sembravano far parte integrante del cantiere operante per la cooperativa”.
Grazie a colpevoli omissioni da parte del presidente e di alcuni consulenti della cooperativa, e a vari artifizi contrattuali e contabili, come ad esempio l’imputazione in bilancio degli oneri di urbanizzazione e delle spese di progettazione di tutte e 31 le unità immobiliari a carico dei soli soci, esse, di fatto, sono state costruite con i fondi comuni, pur essendo di fatto nella disponibilità di persone imparentate o comunque vicine agli stessi consulenti, che hanno distratto le risorse della cooperativa per la costruzione delle abitazioni.
“I risparmi di ignari soci della cooperativa sarebbero serviti a soddisfare le esigenze abitative di alcuni furbi che, senza pagare un centesimo, si sarebbero ritrovati intestatari di 4 confortevoli villini”, continua la nota delle Fiamme Gialle.
Sono state proprio alcune di carattere finanziario, connesse fondamentalmente all’entità delle impreviste spese extracapitolato che avevano fatto lievitare i corrispettivi pattuiti in sede di costituzione della cooperativa, a far sorgere il dubbio circa la liceità dell’operato della dirigenza della cooperativa, inducendo i soci ad inviare un esposto alla Procura di Siena. Poco dopo la truffa è emersa in tutta la sua evidenza. Una rapida serie di interrogatori e l’analisi della documentazione contabile ed extracontabile da parte del Guardia di Finanza ha fatto emergere il progetto ingannevole ed ha fatto scattare il sequestro delle villette, non ancora complete ma in stato di costruzione avanzato.”

Questa voce è stata pubblicata in italians, Porcate. Contrassegna il permalink.

18 risposte a La Guardia di Finanza a Monti in Chianti

  1. lallero ha detto:

    chi di spada ferisce di spada perisce….

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Citando i proverbi come fai te, lo dicevo a questi giorni che:” La verità è come la merda e prima o poi viene sempre a galla”.
    Se le cose stanno come è scritto nell’articolo, ne auguro tanta agli 8 signori, insieme alla polvere di calcinacci delle villette demolite e alle spese dello smantellamento pagate da loro.

  3. mario ha detto:

    allargando l’indagine ad altri e vicini cantieri si troverebbe la mano dei soliti noti…

  4. desian ha detto:

    è questo uno specchio chiaro del malcostume a cui siamo stati abituati da tanti anni di propaganda a favore del… malcostume, appunto. Rubare, arricchirsi alle spalle degli altri, variare truffaldinamente piani regolatori, ampliare cubature senza regole, ecc
    Lo scempio che ci ferisce, noi che ancora crediamo alle regole, di civiltà, di onestà, di convivenza rispettosa.
    Speriamo in tanti calcinacci!

  5. Andrea Pagliantini ha detto:

    Maggio, anzi, giugno 2006.
    Nello studio di un “rinomato” contabile dalla cotenna glabra, il rinomato mi chiede se sono interessato a fare casa a Monti in Chianti e per me ci sarebbero state condizioni di favore e casa presa a buon prezzo.
    Della casa a Monti in Chianti (in un periodo in cui avevo gambe che correvano come lepri) non me ne importava niente, meno che mai dopo che tale proposta mi era stata fatta da una persona di cui non mi fidavo assolutamente ed avevo avuto modo di constatare di persona quanto fosse pressappochista, arrogante, incompetente e maldestro oltre che piuttosto disonesto.
    Non sò se le case siano le stesse, ma visto come si è risolta la faccenda c’è da crederci.
    La farina del diavolo và tutta in crusca.

    @Mario
    devi conoscere il territorio a quanto pare!!!!!!

    @ Desian
    io sono uno di quei bischeri che di fronte a questi atti continua ad incazzarsi invece di penare peccato, quei furboni li hanno beccati.
    Vorrei vedere ridotte a calcinacci quelle villette, ma ci credo poco.. speriamo vengano indennizzati i soci della cooperativa dalle maleffatte degli 8 signori…… almeno quello.

  6. Ric ha detto:

    C’è dentro anche il Testa? 🙂

  7. Andrea Pagliantini ha detto:

    Di Teste qua dentro mi pare ce ne siano parecchie, speriamo le riempiano di scapaccioni e pedate nel culo.

  8. Ric ha detto:

    ……. non può non esserci quel demente disonesto del Pelato!!!!!!!
    Si riconosce dallo stile….

  9. mario ha detto:

    un pelato c’è in mezzo, e corrisponde alla descrizione del “contabile” dalla brulla cima, anche se sembrerebbe non trattarsi di…”cima”.
    si sono del territorio.

  10. Andrea Pagliantini ha detto:

    @ Mario
    e allora le cose sai come funzionano e dove tira il vento.
    Se la descrizione combacia, combacia anche il fatto non sia una cima…… però ha un grande appetito.

  11. mario ha detto:

    @ ric…Testa è un soprannome? se si tratta del solito contabile il nick calza!

  12. Andrea Pagliantini ha detto:

    Ti rispondo io Mario, il nome completo del “contabile” anche di questo contabile, è Testa Pelata…… lo stesso Testa Pelata di cui spesso mi sono occupato io.
    Quello che allego è un suo breve ritratto autobiografico
    http://andreapagliantini.simplicissimus.it/2008/09/10/aforismi-di-testa-pelata/

  13. mario ha detto:

    anche come caratterista sembrerebbe lui…Andrea ti ho scritto una mail priv. 🙂
    basta ‘un mi prendi pe’ finocchio! pe l’amor di ddddio…so’ di ampie vedute!

  14. Andrea Pagliantini ha detto:

    Letto e risposto.
    Ampie vedute anche io per gli omosessuali……. per chi va in giro a fregare il prossimo, moloto, ma molto meno 🙂

  15. mario ha detto:

    e so anche quella dell’elettricista, vai!;)

  16. Andrea Pagliantini ha detto:

    Ancora gli rintrona il cervello, quel chicco di riso che ha al suo posto ovviamente
    http://andreapagliantini.simplicissimus.it/2008/05/18/il-commercialista-testa-pelata-gli-scapaccioni-lelettricista/

    Le sorbe cominciano ad essere mature e presto sarà l’ora di scrivere un articolo con nomi, cognomi, fatti e dati che a qualcuno farà piacere leggere, ad un pò di ipocriti darà un pò di prurito, ai collusi invece farà parecchio incazzare.
    Il Testa Pelata è un galoppino di giochi e di denari infinitamente più grandi di lui, però è dal mattone che si inizia la costruzione della casa, dovresti ben saperlo!!!!
    E’ ora di fare una disinfestazione di questi personaggi che campno alle spalle del prossimo fregandolo e minacciandolo.
    Io ci sono.

  17. mario ha detto:

    per me raccolgo le armi ed è guerra

  18. Andrea Pagliantini ha detto:

    No, non chiamarla guerra, questa è solo educazione civica che il Testa Pelata pur avendo in casa docenti che potevano metergliela nella zucca, non ha mai voluto recepire.
    E non perdere mai di vista il fatto che lui è solo un povero demente galoppino di interessi parecchio più grandi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...