Iper e Passera

Non è Francesca nonostante da qualsiasi lato  risalta la bellezza partenopea in associazione di nomi che rendono un complimento non finissimo ma sicuramente rispondente al vero in meno di quanto è in reale. Bellezza croccante.

Invece, sono due zebrine Iper e Passera ( già viste ed hanno uno sguardo malinconico e giocherellone) che la dolce Lalla della Caratapana di Siena ha salvato dai maltrattamenti e dal digiuno che subivano in un piccolo spettacolo equestre che girovagava per i  paesi del centro Italia.

Denutrite, malate, Passera addirittura con una leggera zoppia all’anteriore destro a causa di una frustata ricevuta andata in infezione.

Adesso grazie alle volenterose amiche di Lalla e a lei stessa, le zebrine iniziano a riprendersi, ma devono lasciare la clinica veterinaria dove sono ospitate e troveranno asilo da fine dicembre a luglio inoltrato (in modo che un parco naturale prepari loro uno spazio e le ospiti fino alla fine dei loro giorni) nell’oliveta,  e in attesa che arrivino i canguri sperando che non si sovrammettano sennò Lalla e le amiche faranno da ospitanti degli uni o degli altri.

Per il momento solita burocrazia e preventivi di acquisto dei materiali per fare il recinto, stavolta un filo elettrico, come il caso dei canguri non va bene, occorre una recinzione piuttosto alta e siccome l’ente fondi chiusi provinciale e la sezione allevamento regionale avevano dato parere favorevole ad un fondo  con rete elettrosaldata, è il caso di utilizzarla.

Ma sarà smontato subito dopo che le zebrine se ne andranno.

Ovviamente se qualcuno viene a dare una mano per fare il recinto a Iper e Passera è il benvenuto, Lalla e le sue amiche sono  anzianotte e già piegarsi è un affanno.

Questa voce è stata pubblicata in Tema libero. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Iper e Passera

  1. VignereiMaNonPosso ha detto:

    Ma come Pagliantini? Ricordi che proprio sul tuo blog fui “fustigata” dalle tue commmentatrici enoiche per aver degustato con rossetto e smalto rosso e ora mi paragoni a una “zebra”????
    Sai cosa invece mi fa piacere invecchiando?Che sempre più la mia faccia rimandi alle mie radici

    Se avessi tempo, giuro che verrei a sistemare il recinto.
    Ma ho progetti anche io per il futuro (sine anno) con MadreTerra……..

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    La zebrina più bella di Margellina.
    Pensaci Francesca, pensaci, la terra è sempre parecchio bassa.

  3. ambra ha detto:

    @ vignerei
    un riferimento al nostro scambio di idee sulla cipria nel sangiovese ?
    Se ti và fatti dare dal Pagliantini la mia mail..ti contatterei molto molto volentieri
    e visto mai ci si potrebbe anche incontrare.
    Stò sovente a Milano
    Niente di più bello nel viso di una donna di due labbra rosse
    Ambra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...