Vertine, domenica bagnata

Il padreterno vorrebbe che la domenica si andasse alla messa e crea apposta per chi deve raccogliere le olive dei nebbioni che bagnano le piante fino a mattina inoltrata e per quanti hanno a cuore la salubrità delle piante e la buona riuscita del prodotto, tutto si può fare fuorchè raccogliere.

Al padreterno il lavoro è riuscito a metà, le olive non sono state raccolte fino al pomeriggio, ma ha creato un effetto luce, nebbia, umidità, colori talmente belli che ogni istante è stato riempito nel guardare questi scorci e incrociare altra gente attratta dai giochi di acqua nebbiosa.

Il risultato è visibile, è riassunto in foto, un piccolo mondo sano, ma sempre più stretto e aggredito.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in campino e olio, fotografie 2009, luoghi. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Vertine, domenica bagnata

  1. Ric ha detto:

    Le foto dei filari della vigna si perdono nella nebbia…………….
    ……… alcante bouchet, merlot o cabernet?

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Zitto, zitto, son cose non si possono dire 🙂
    Ufficialmente Sangiovese con una striscia di cabernet….
    Qui c’è il cabernet

  3. Liz ha detto:

    «Il colore è un mezzo di esercitare sull’anima un’influenza diretta. Il colore è un tasto, l’occhio il martelletto che lo colpisce, l’anima lo strumento dalle mille corde.»

    Kandinsky

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...