Potatura olivi 2010

Da qui in avanti si può iniziare a potare le piante di olivo senza dover temere più di tanto le acrobazie del tempo e delle temperature fredde.

Nell’Oliveta della Cappella c’è da rinnovare il legno tagliando rami per lasciare libero sfogo a nuove gronde che dovranno formarsi e fruttificare.

Non è cosa difficile, basta togliere quanto ha la pianta all’interno schiarendo i succhioni e amputando a seghetto le gronde di legno vecchio per ridare il verso di salice piangente all’olivo contenendolo in altezza  in modo di avere i frutti sul davanti  comodi per la raccolta ed oltrepassabili dal vento.

E’ parecchio più difficile evitare di sforbiciare le gambe a quei coglioni di gatti sempre infrascati con Alessandra che ci vuol giocare.

Questa voce è stata pubblicata in Alessandra, campino e olio, Fotografie 2010. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Potatura olivi 2010

  1. vita ha detto:

    attenti al gatto!!!

  2. LALLERO ha detto:

    Alessandra è bella come il sole.

  3. Andrea Pagliantini ha detto:

    Ci sto attento a non segare gambe, sono bestiole preziose che fanno parte integrante del piccolo mondo quotidiano………… sano.

  4. Claudio ha detto:

    Grazie Andrea del consiglio!!

  5. Andrea Pagliantini ha detto:

    Claudio, non dirmi che hai messo su un pò di olivi anche te 🙂
    Se si ne sono felicissimo!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...