Leccio di Botero

E’ così grasso, ampio e culone che pare una creatura di Botero.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Fotografie 2010, luoghi. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Leccio di Botero

  1. angelica ha detto:

    Pagliantini, qui mi perdo, non contesto, riesco persino a tacere e lasciare che gli occhi godano di rotondità che mi fanno pensare all’essenza della vita Mai un tratto dei dipinti e delle opere di Botero che sia volgare, mai un colore che non sia in sintonia con il tema del dipinto.Le figure perfette, i visi evanescenti non fanno parte della vita, ma la interpretano da una sola angolazione che appartiene ad un momento di creatività dell’artista. Le figure del Botero che si stendiono nude al sole sono un grido del diritto di tutti a godere della universalità del creato. Di lato al mio tavolo da lavoro ho la riproduzione di due figure di Botero che danzano. Non mi fermerei e finirei con l’annoiare tutti. Angelica

  2. gian paolo ha detto:

    Certo Andrea che la danzatrice in tu-tu assomiglia a una amica di mia moglie …in magro(il quadro ovviamente)….qua si corre dietro ai tralci ed è tutta una fioritura,beata vigna !!ciao GP

  3. Andrea Pagliantini ha detto:

    La danzatric in tutù mi ricorda una frequentatrice del blog, ma non mi cavate nomi e niente altro.
    Le figure di Botero non sono mai volgari, sono tenui, quasi tenere, forse, anzi sicuramente infelici perchè hanno un’espressione rassegnata e spengono le cose storte dando fiato al cibo.

    Qui causa tempo strambo non c’è nessuna fioritura, ad occhio e croce siamo indietro una settimana almeno rispetto al normale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...