Verticale di salsicce fuori Porta di Vertine

Pasta al pomodoro e olive nere  inventata da ultimo per placare l’appetito di un numero crescente di partecipanti e poi salsicce alla griglia e pecorino, bruschette all’ olio, popone, crostate, vino del Salvino, San Giusto a Rentennano, Nebbiolo di Bruno Leusciatti, rosso di Caparsa, un brunello Nardi del 97.

Cottura  salsicce alla luce della brace  e mangiate al lume di lampione fuori  la porta di Vertine,  ma nessuno ha protestato sul fatto che qualcuna poteva essere cotta poco…….. potenza dell’ora tarda, della fame…………. soprattutto  della notte.

Questa voce è stata pubblicata in campino e olio, Fotografie 2010. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Verticale di salsicce fuori Porta di Vertine

  1. Dario ha detto:

    L’invidia per la serata che avete vissuto avrebbe punto senso.
    Piuttosto vien da star bene al pensiero che nel luogo ci si è stati e si vuole tornare.
    E poi il piacere dell’aver avuto modo di farvi condividere un gusto di Valtellina che, lontane, ha le stesse radici.
    ciao, Dario

  2. Francesco Regina ha detto:

    io ho fatto solo una mini, mini verticale di 2 annate….di salsicce!
    Ma se lo sapevo!!!…so di qualcuno (senza fare nomi) è arrivato a 4 🙂
    Bella serata a Vertine

  3. Andrea Pagliantini ha detto:

    Il Sassella del Negus di Leusciatti ha fatto il fumo in terra di Chianti e non credo ci sia niente altro da aggiungere su quanto sia stato apprezzato, te Francesco invece devi applicarti con il corso ais e perseverare con le salsicce, due sole sono da peso piuma come me, potresti fare parecchio meglio.

  4. Francesco Regina ha detto:

    pensa caro Paglia che io l’ho fatto per far mangiare tutti,
    non perchè nel mio stomachino delicato non entrava più niente!
    La prossima volta non avrò pietà di nessuno 🙂

  5. Andrea Pagliantini ha detto:

    Te sei giovane e devi imparare da chi ha più malizia ed anni che a tavola non si deve avere pietà per nessuno, la prossima volta riempiti per bene….

  6. Gianni Mecocci ha detto:

    GRAZIE ANDREA. Finalmente uno riesce a fotografarmi di notte senza che il flash mi faccia tutti i capelli bianchi!
    beh, scherzi a parte, siamo stati parecchio ma parecchio bene. grazie a chi ha avuto l’idea di cenar lì, grazie doppie a chi ha portato le salsicce, grazie ecumenico a tutti quelli che hanno portato quei bei gran vini.
    Gianni

    PS mi mandi la foto che mi taggo?

  7. Filippo Cintolesi ha detto:

    Il qualcuno che e’ arrivato a quattro salcicce ovviamente l’ha fatto perche’ sembrava brutto che qualcosa avanzasse o si freddasse..
    Mi associo ai complimenti per chi ha avuto l’idea e si e’ sobbarcato la logistica.
    Un saluto supplementare a Paolo e alla sua bella famiglia, mi hanno veramente rapito.

  8. Andrea Pagliantini ha detto:

    Si Gianni, è stata una bella sera nella semplicità e nell’inventiva che l’ha contraddistinta, ognuno con il suo contributo di cose fatte prima e cose fatte sul posto, come sempre per far funzionare le cose dovrebbe succedere.
    Le foto poi sono qui sopra e puoi prendere quelle che vuoi…
    Brutta cosa Filippo far avanzare le cose da mangiare e peggio ancora farle freddare… concordo pienamente sulla famiglia di Paolo e quei cuccioli simpatici e fantasiosi si ritrova.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...