La terza gamba

Opposti fanatismi fra chi gli animali li spregia con spray urticanti, li rende inoffensivi a martellate nel capo e palle di fucile e chi gli animali li divanizza, li alletta, si galvanizza dalla quantità di merda rilasciata in un giorno e dai guanciali disastrati per sera, gli mette  veramente le pattine per casa e ne parla con simil fanatiche per ore riempitive di ufficio per noioso stipendio e future crociate a parole contro chi non da un divanetto Luigi xiv per canino.

I due  opposti hanno in comune la terza gamba: i primi la usano per ragionare, le seconde ne sentono troppo la mancanza.

Questa voce è stata pubblicata in Alessandra, Fotografie 2010. Contrassegna il permalink.

4 risposte a La terza gamba

  1. Ci ha detto:

    Un paio di anni fa decisi di prendere un canino avendo più spazio e giardino per poterlo tenere.
    Siena era tappezzata di volantini per adozioni, telefono e una signora dell’
    associazione mi sottopone a un terzo grado come se invece di adottarlo lo volessi cuocere al forno.
    Volevan vedere la casa, il giardino, sapere se il cane avesse avuto una stanza in casa, sarebbero venute varie volte a vedere come stava.
    Io volevo adottare un cane, non una volontaria canaia con cui non c’era verso di spiegarsi e parlare……… mi fecero passare la voglia di adottare un cane e non ne ho fatto più di niente.

  2. Ric ha detto:

    Semmai la domanda è capire chi ti farà prima la pelle.
    Se la cosca locale, i cinghialai, le animalaie, il falso padre senza cervello, mariti gelosi, il Testa Pelata in una crisi di nervi ammesso si ripigli, una puntura di ipocrisia della Mosca Olearia……… gente se ne trova 🙂

  3. Andrea Pagliantini ha detto:

    @ Ci
    per una volta ti do ragione, se le canaie in questione sono quelle conosco io, i cani invece di volergli bene fanno finire per odiarli grazie al loro fanatismo che non le porta a vedere e ragionare.

    @ Ric
    non la vuole nessuno la mia pelle, non sono nessuno, solo un bischero grullo di Vertine, l’unica cosa non voglio è essere contagiato da una puntura di ipocrisia della Mosca Olearia, ecco, questo mai e poi mai…

  4. a ha detto:

    Fanatiche è la parola giusta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...