Cinema all’Oliveta della Cappella

A partire dal 1 settembre fino all’evento culmine di cui parlerò nei prossimi giorni, ogni sera nel prato tagliato di fresco dell’Oliveta della Cappella a partire dalle 21,30 proiezione di un film al termine del quale inizierà il servizio di pizza e crostini.

Questa la lista dei film

Mondovino regia di Jonathan Nossiter

Gli onorevoli regia di Sergio Corbucci

Code di paglia regia di Sam Peckinpah

Lolita  regia di Stenley Kubrik

Miracolo a Milano regia di Vittorio De Sica

Per qualche dollaro in più regia di Sergio Leone

Amici miei regia di Mario Monicelli

Zitti e Mosca regia di Alessandro Benvenuti

Anche i commercialisti hanno un’anima regia di Maurizio Ponzi

Americani regia di James Foley

007 da Vertine senza freni regia di Terence Young

Audace colpo dei soliti noti regia di Nanny Loy

Gli avvoltoi hanno fame regia di Don Siegel

Questa voce è stata pubblicata in Tema libero. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Cinema all’Oliveta della Cappella

  1. Laura ha detto:

    Ma il vinsanto lo porta nessuno?

  2. regina ha detto:

    Ma è un’iniziativa bellissima fatta in un posto da sogno, bravo, ma si paga per vedere il film ogni sera?

  3. Stefania ha detto:

    Io metterei in lista anche Aliens, Predator, l’Armata delle tenebre e I Nuovi Mostri, un po di horror fa bene!

  4. Paola ha detto:

    Fra i film in programmazione ci metterei Ladri di biciclette, Cari fottutissimi amici, La gatta sul tetto che scotta,La banda dei disonesti….. poi se me ne viene in mente altri li metto

  5. davidebonucci ha detto:

    Se fosse vero sarebbe una figata e verrei ogni sera 🙂
    Altrimenti ci si vede il 12 😉

  6. Paola ha detto:

    Ci metterei anche Ombre rosse, Profondo rosso, Palombella rossa, Borghesi piccoli piccoli, La Raccomandazione, Preciso come un dito in culo.

  7. Andrea Pagliantini ha detto:

    Il vinsanto con i crostini e la pizza proprio non ci dice nulla!!!
    Peccato l’iniziativa è venuta in mente solo adesso e alla fine dell’estate perchè avrebbe potuto essere curata meglio, pubblicizzata e messo in cartellone una bella serie di film concordata con i lettori del blog e con la gente che viene a vedere le proiezioni.
    Oramai è andata così stavolta, teniamoci questa decina di serate e se la cosa piace e funziona può esssere ripetuta.
    Il caso vuole che sia stato appena contattato dalla Caritas di Milano, quella che in poche parole assiste i barboni come me, e mi ha offerto l’uso gratuito di un gazebo bianco da mettere davanti l’Oliveta della Cappella e farci proiezioni anche quando piove o fa freddo dato che la struttura è riscaldata.
    Io il gazebo lo prendo e lo metto, tanto le autorizzazioni qui non le chiede mai nessuno e un capanno in più o in meno non è un dramma, specie se un pochino abusivo.
    Come ripeto, si parte con le priezioni il 1 settembre, a piccoli passi per perfezionare tempi, macchine e modi.
    Ci saranno da buttare giù un pò di cipressi per fare posto allo schermo, ma non è un problema, ci vado io subito adesso e non ci saranno ripercussioni…… delle fave ne hanno fatti torturare 12 da delle vacche chianine, mentre io molto pù umanamente li sego da terra in un colpo solo.

  8. davidebonucci ha detto:

    Mitico! Allora ci vengo, ti chiamo

  9. Gielle ha detto:

    Te sei da premio Oscar 🙂

  10. Andrea Pagliantini ha detto:

    Se dovessi vincere l’Oscar tengo per me la statuetta e devolvo in beneficenza la certa somma di denaro ci sarà dietro.
    Alla Fondazione Testa Pelata, all’università agricola di Firenze per gli studi contro la Mosca Olearia, alla cassa muta dei falsi padri e falsi invalidi….. così come falso invalido ci sta anche mi aumentino la pensione, se non ricordo male me la danno per essere gobbo e cieco.

  11. anna maria ha detto:

    Cosa è successo , come è possibile fare una cosa del genere con così poco anticipo …la burocrazia è andata in ferie? posti in piedi od ogni spettatore dovrà/potrà portarsi il proprio sgabello/seggiola…
    Il tutto sembra fantascienza!!!
    Anna Maria

  12. Andrea Pagliantini ha detto:

    Qualche panchina c’è, poi abbiamo le cassette per le olive che svolgono egragiamente il compito di sedia………… per i permessi non c’è probelma, basta non chiederli e fare di libera iniziativa e tutto si velocizza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...