Golfo di Alicante

Una piccola insenatura nel caldo mare dei Caraibi dove  Robert Luis Stevenson ha tratto ispirazione nella mole di magnifiche composizioni letterarie e ha trovato la caratterizzazione dei personaggi e il filo logico della narrazione.

Nell’azzurro dei fiordi e nel rosso corallo alicante acceso c’e un marinaio, ultimo esemplare in vita ad essere stato imbarcato nei galeoni  che solcavano le Antille e le coste della Florida.

Un uomo dall’età indefinita che passa il tempo seduto su un dondolo nel patio di una casa di sciaveri  fumando cohiba e guardando la gente passare, pesandola al bilancino delle once quanto valga in sesterzi e con questo valutare se è necessario rivolgergli la parola.

Guardiamarina Merlot, adesso non lo ricorda nessuno, ma all’epoca era uno dei più temuti allievi di John Flint  nel mar rosso corallo del Golfo di Alicante.

Possiede  un faro nello scoglio più alto del Golfo: Punta Cabernet, una costruzione stranamente verde e dalla forma di peperone, dalla quale, inviando falsi fasci di luce alle navi commerciali in transito, le faceva arenare nelle secche  del fiordino di San Joves per depredarle.

All’epoca acerrimo rivale  di Capitan Biondo che rubava  pesce al catasto dei poveri per darli ai ricchi bisognosi in difficoltà.

Adesso Guardiamarina Merlot si gode la meritata pensione dondolandosi e vedendo passare uomini con calzoni nivuri a sigaretta, escortine, camicie bianche aperte sui petti villosi e le iniziali nelle cantonate, occhiali leggeri e sciarpettina avvitata al collo, domestiche tacco 12, teste pelate……… e in silenzio si dice “Questi sono più pirati di quelli c’erano ai miei tempi”.

Con il mondo contemporaneo Robert Luis Stevenson mai avrebbe avuto l’ ispirazione per scrivere e si sarebbe dato all’uncinetto e alla pesca del pesce congelato scaduto nel fondo del Golfo di Alicante.

Questa voce è stata pubblicata in Fotografie 2010, Tema libero. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Golfo di Alicante

  1. ric ha detto:

    Nelle mappe risulta essere Golfo di San Joves e Punta Cabernet per una piccola percentuale, forse le mappe andrebbero riviste o aggiornate alla realtà… ma sarebbero dolori…

  2. Pingback: Andrea Pagliantini » Blog Archive » Golfo di Alicante : Vacanze Mar Rosso

  3. Laura ha detto:

    Ma alicante non è anche un vitigno tinteggiante francese che si trova impropriamente in abbondanza dalla porta delle tue parti?
    Belle foto di mare, per le prossime ferie ci faccio un pensierino, mi piace il mare colorato di rosso.

  4. Gielle ha detto:

    Già nei dintorni del 2000 era diventato golfo di alicante che pareva il mar rosso…
    Povero scoglino di San Joves in purezza…
    http://travel.webshots.com/photo/1216603700052656614hzGijv

  5. Ric ha detto:

    Risulta il mare di alicante sia stato convertito a sangiovese, ma resta sempre il peccato originale di aver dichiarato su carta ciò che non è e averci percepito contributi….

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    Ma questo è un semplice post di fantasia su una famosa Porta di località di mare riempita di tinteggianti viti rosse che Sangiovese non possono essere.
    Se gli fosse dato eccessivo peso a queste parole ci sarebbero estremi di dichiarazioni fasulle e sarebbero casini.
    Troppe code di paglia ci sono al mondo……. è un racconto innocente di fantasia con spunti di quotidiano passato e basta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...