La vita è adesso

L’ufficio invidia del ministero della cultura, sotto sollecitazione dell’ufficio invidia giallesca provinciale ha sottoposto il set cinematografico di Ozpetek ad accertamento rilevando delle grosse irregolarità, essendo luogo in cui la gente passa momenti piacevoli, senza frustate e pedate nei ginocchi.
L’aureola pestifera e petifera di molte fagiolate pone forte disturbo alla quiete pubblica solforando di azoto le casse pneumatiche degli ispettori del ministero, i quali con le debite mascherine e i guanti sterili per non venire a contatto con immondi personaggi fuori dai tempi motosi, hanno posto i sigilli al set cinematografico della cucina e di fatto messo a dieta di legumi e sorrisi quanti vi partecipavano.

Domande e marche da bollo per eventuali reclami dovranno pervenire entro e non oltre due minuti dalla pubblicazione sulla gazzetta ufficiale di non si sa quando.

Il Montepulciano d’Abruzzo 2001 di Valentini bolliva di carbonica come se fosse antani, ma non aveva alcuna fondata nella bottiglia.

Questa voce è stata pubblicata in degustazioni, Fotografie 2010, Tema libero. Contrassegna il permalink.

5 risposte a La vita è adesso

  1. davidebonucci ha detto:

    Si vocifera di un inserimento del set nell’elenco dei luoghi imperdibili, in un passaggio possibilmente non fugace da Siena lato Ovile. Massimo dei voti (e della Vita), in ordine casuale a: tenutari della magione, compagnia festante, quadrupedi, verdure e salse, dolci di piera, Filippiche, vini antani e non antani, arte appesa o digitalizzata, tempo troppo scorrevole. Con colpo di scena finale in pelosa restituzione di Vita ventenne. 😉

  2. an ha detto:

    Come ti vengono queste magie con le parole è cosa bella e incredibile.
    Tutto scorre e non ce nè una fuori posto, ma da dove escono?

  3. Andrea Pagliantini ha detto:

    Le parole escono dal buco voleva donare il Conte Mascetti, fruga un pò e vedrai ci arrivi.
    Poi, che dire.
    Posti del genere sono patrimonio dell’umanità.
    Ma alla zitta, perchè nell’umanità in generale ci sono parecchi soggetti ponziopilateschi con cui mai è bene avere a che fare e coinvolgerli in angoli sani e preziosi come questo set cinematografico pieno di vita e di luce…..oltre che di fagioli e olio novo.

  4. angelica ha detto:

    Andrea, bello il tuo scrivere burlesque sempre in bilico tra ironia e verità .Angelica

  5. vita ha detto:

    non si svelano i segrati della serata!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...