Mangia sushi da una vita ed è pieno di vermi

Gli amanti del piatto tipico della cucina giapponese, il sushi, sono in serio pericolo. Un gruppo di chirurghi giapponesi e’ rimasto letteralmente scioccato nello scoprire un incredibile quantita’ di vermi all’interno del cervello di un impiegato giapponese amante del sushi. Gli innumerevoli bar-sushi nonche’ ristoranti giapponesi, hanno ben presto conquistato il palato degli innumerevoli amanti della cucina orientale in tutto il mondo, i quali erroneamente ritengono che il piatto tradizionale della cucina giapponese, il sushi, rappresenti un prodotto salutare, gustoso e a basso contenuto calorico. Infatti e’ proprio il pesce crudo ad essere formatore e portatore di diversi tipi di vermi, i quali possono essere annientati solo a condizione che il pesce crudo venga successivamente cotto o lesso, oppure tenuto in frigo ad una temperatura che varia dagli 0 ai -4 gradi.

E un impiegato giapponese, Sciota Fujiwara, proprio a causa della propria passione nei confronti del pesce crudo, ci ha rimesso la salute. All’interno del cervello dell’uomo infatti e’ stato scoperto un quantitativo impressionante di piccoli vermi l’esistenza dei quali al povero impiegato non sarebbe nemmeno passata per la mente. Va detto che il signor Fujiwara da tempo soffriva di una forte forma di emicrania che successivamente e’ andata a colpire sia gli arti superiori che quelli inferiori. Nemmeno i raggi e la scansione a computer del cervello si sono rivelati in grado di stilare una diagnosi precisa e solo l’apertura del cranio ha permesso ai chirurghi giapponesi di scoprire all’interno del cervello la presenza di un gigantesco quantitativo di piccoli vermi.

In qualsiasi tipo di pesce, compreso quello di mare, avviene la formazione di questi piccoli vermi ed il loro livello e’ assai superiore nel caso in cui il pesce venga consumato crudo. Da sempre nella cucina giapponese vengono utilizzati sia il riso che il pesce crudo, tra l’altro gli ingredienti principali del sushi, a proposito del quale i cuochi nipponici ne ritengono il mantenimento del gusto di origine nonche’ l’aspetto esteriore le due caratteristiche principali.

Va detto che il sushi tradizionale non viene sottoposto a nessun tipo di lavoratura, dal momento che nel paese del Sol Levante il pesce crudo e’ tradizionalmente simbolo di longevita’. Infatti i prodotti di mare sono estremamente ricchi di sostanze minerali e microelementi, mentre il riso contiene la cellulosa, sostanza di fondamentale importanza nel processo di digestione. Trattandosi infine di un piatto a basso contenuto calorico, il sushi e’ diventato molto popolare in qualita’ di piatto ideale per le tante persone alle prese col problema dei chili superflui. In ogni caso, il consiglio e’ quello di andarci cauti per non fare la fine del signor Fujiwara.

Amantea net

Questa voce è stata pubblicata in curiosità. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Mangia sushi da una vita ed è pieno di vermi

  1. Sabino ha detto:

    mhhh
    questa me la studio
    si conoscono bene i problemi legati all’anisakis (che viene distrutto dall’abbattimento, o congelamento)
    che però il parassita possa entrare in circolo, superando le pareti dello stomaco, e superare anche la barriera emato-encefalica e localizzarsi a livello encefalico stranissimo mi pare
    ma indagherò
    🙂

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Io me ne intendo nulla dell’argomento però forse sarà legato all’abuso e al consumo errato delle cose si hanno a disposizione.
    Non credo neanche faccia bene mangiare salsicce e fagioli o acciughe e cipolla tutti i giorni.

  3. Dario ha detto:

    “Del Sushi? Se voglio ingoiare mercurio mi mangio un termometro”.

    Harvey Keitel, poliziotto in “Sol levante”

  4. Stefania ha detto:

    Questa news capita proprio in concomitanza con il terzo ristorante giapponese aperto a Siena da pochi giorni…..

    http://winebloggers.wordpress.com/2011/01/12/e-a-siena-arriva-il-giappone/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...