Qualunquemente

Il film non vincerà l’Oscar ma nessuno ne farà un dramma.

Cetto La Qualunque torna al proprio paese in Calabria dopo quattro anni di latitanza e dopo essere rimasto bloccato da una coda di un giorno sulla Salerno-Reggio  e trova un’onda di legalità che mette a repentaglio il suo modo di essere e le sue proprietà.
Per combatterla viene candidato dagli amici degli amici alla carica di sindaco del paese in una serie di battute e situazioni divertenti e altre molto stiracchiate riempite e farcite di luoghi comuni  di chi vede il sud dal nord e lo dipinge in certo modo.

Malcostume, corruzione, lusso privo di gusto assoluto ma ostentato, un consulente d’immagine ovviamente milanese, il dibattito televisivo con l’altro candidato, costruttore abusivo, inquinatore non pagatore di tasse a rischio galera, donnaiolo assatanato con i sacri valori della famiglia in pubblico da rispettare.

Lo scandalo Ruby e donnine allegre pare sia uscito apposta per pubblicizzare una pellicola che viene spiazzata dalla realtà.
Il film finisce a Cannitello, accanto al pilone dell’alta tensione di fronte al pilone gemello sulla sponda siciliana dove promette la costruzione di un meraviglioso ponte di pilu.

E’ infinitamente bello (e caro) lo sfondo dello Stretto di Messina così come è.

Questa voce è stata pubblicata in Cinema. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Qualunquemente

  1. Francesca ha detto:

    Eppure testa pelata e il biondo, oltre al loro seguito hanno molto in comune al film di Cetto La Qualunque…………… gli autori si siano ispirati a loro?

  2. davidebonucci ha detto:

    E’ proprio vero: paese che vai, testa pelata che trovi 😀

  3. daniela ha detto:

    ben detto presidenteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee 🙂

  4. riccardo ha detto:

    ma il film è da vedere?

  5. Andrea Pagliantini ha detto:

    Si è da vedere, l’ora e mezzo di film passa via veloce e diverte.
    Non ci sono da aspettarsi finali a sorpresa o i buoni che trionfano, anche nel film gira tutto come gira la vita adesso.
    Se sei onesto, sei un bischero 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...