Pane quotidiano

I francesi per aromatizzarlo lo trasportano sotto braccio.

Il profumo del pane  cuoce invece è una di quelle cose per cui vale la pena vivere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fotografie 2011, La cucina di Adelina. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Pane quotidiano

  1. Dario ha detto:

    Il pane fa sangue

  2. Gian Marco ha detto:

    Da vicino di casa dei cugini francesi non posso che confermare 🙂
    In Camargue ho pure visto una baguette legata sotto il sellino del motorino con elastici tipo quelli per portapacchi. L’aroma in questo caso viene fornito dalla marmitta del motore a due tempi e dai fagioli mangiati la sera prima dal pilota.

  3. Liz ha detto:

    Hai ragione, il profumo del pane appena sfornato è unico. Poi se viene fatto tra le mura domestiche è più buono ancora, sono tradizioni da non perdere, piccole grandi cose.

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    E nella vita spesso ci tocca mangiarlo con il corteccio…

  5. Silvana Biasutti ha detto:

    Spiegare cos’è il corteccio, a noi alieni…

  6. Silvana Biasutti ha detto:

    Quindi il corteccio sarebbe…virtuale?
    Scusa ma sono un po’ dura di comprendonio.

  7. Andrea Pagliantini ha detto:

    Silvana, il corteccio è la crosta del pane.
    Mangiare pane e corteccio sta a dire mangiare pane con il pane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...