Vertinelibre

Un cottel nato per festeggiare l’esito positivo del Consiglio Comunale che ha definitivamente affossato le speculazioni edilizie e gli scempi ambientali biodinamici intorno Vertine.

Dentro ci sono Martini Drai, Aperol e Cuentrò, più un uliva che ci dice e non ci dice a seconda dei gusti, ghiaccio soffiato e per i non avvezzi un allungamento con l’acqua gassata e tocco di classe coperto da omississ.
Le dosi del cottel,  sono custodite segretamente nel cavò del bar di Vertine, ma chiunque passa  può chiedere il Vertinelibre e  gustarlo nel grazioso ed efficente locale del paese  non più novella provincia americana der Kansas City.
Salute.

Questa voce è stata pubblicata in cose buone dal mondo, Fotografie 2011, La Porta di...... Contrassegna il permalink.

8 risposte a Vertinelibre

  1. VITA ha detto:

    hai instituito una bacheca!

  2. Ric ha detto:

    Geniale l’idea della bacheca sulla strada!!!
    L’occasione andava celebrata come si deve, con un cottel che a occhio pare alcolico alquanto…

  3. Andrea Pagliantini ha detto:

    C’è una bacheca in cui si mette la notizia per chi non ha computer, non legge giornali, non sa cosa vogliono farne della zona dove viviamo e per chi viene per passare una bella domenica e fra poco nella stessa bacheca segnalo i referendum di domenica prossima.
    Il cottel è alcolico, ma con aggiunta di acqua gassata o liscia si stempera ed è piacevolissimo e poi dopo la decisione del Consoglio Comunale andava bene anche una damigiana di petrolio da lampade per festeggiare..

  4. Gian Marco ha detto:

    L’idea della bacheca è super.
    il cotteil non vedo l’ora di passare dalle vostre parti per assaggiarlo.
    Prosit!

  5. Silvana Biasutti ha detto:

    Il nome va registrato. Vertine Libre triplowow.
    Va registrato perché è così bello che qualche stronzetto te lo copia subbbito.

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    Bella idea Silvana, ci mancherebbe altro di vedersi registrato e scippato anche il nome del cottel sotto la dizione la porta di Vertine libre…. si, ci mancherebbe anche questa dopo che nomi e denominazioni sono depredate dal primo che passa in modo possa farsi un pochina di pubblicità a scapito dei posti, come se fosse tutto loro..

  7. Andrea Pagliantini ha detto:

    Mi ero scordato di dire che per una volta siamo noi a scopiazzare i cinesi… forse qualcuno se li ricorda cosa erano i tazebao nelle piazze all’epoca di Mao…

  8. Pingback: Tre Scogli » Mattone selvaggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...