Aragoste a merenda da Tiffany

Un breve corso di giornalismo trascorso nella città dove il buongiorno si vede dal mattino e dall’inaugurazione di una buticche di lusso chiamata  Nééé dove nonne pregiate trovano pancere di avorio e busti filigranati di brillanti e pitone con buoni della onorevole cassa mutua della camera per scaricarli dalle spese.
L’aria frizzante dei giorni appena dopo il ballottaggio lasciavano intendere un cambiamento epocale nella città della finanza e dei cuori numerati come libretti al portatore, una gioia goliardica di ritornare umani dopo aver vissuto  anni come registratori di cassa omettendo un pochina di iva che tanto sono solo a lavorare e gli altri non capiscono e non son buoni a nulla.

Una città umana, solidale, aperta al nuovo e piena di colori vivi, dove nasce una moda lanciata dalle nonne gaudenti: avere un cangurino al guinzaglio per fare acquisti nell’ in centro, prendere l’aperitivo o guardonare le vetrine e fra le nonne fashion vips chi è senza cangurino al seguito vale meno di una mosca olearia o di un operaio di un qualsiasi stabilimento.

Aria nuova e code di marsupiali per la in città in calore.

Questa voce è stata pubblicata in Fotografie 2011, Tema libero. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Aragoste a merenda da Tiffany

  1. Laura ha detto:

    Ma che bella moda!!! Speriamo siano vaccinati però…..

  2. Silvana Biasutti ha detto:

    M’avranno cacato dappertutto e se non sono vaccinati (vedi laura @) m’avranno infettata la città…

  3. Andrea Pagliantini ha detto:

    Non lo sò per certo, ma probabile volesse dire se sono vaccinati i cangurini da cumenda e nonne vips mutuate camera spendaccione e con la puzzetta al naso… cacca poi essendo pure maleducate con la fisse di essere persone perbene non la raccattano mica e ci vogliono gli stivali alti di gomma per girare nell’in centro…

  4. filippocintolesi ha detto:

    L’avete voluto quel comunista di Pisapia? O cuccatevi la merda di canguro al Cordusio. E questo e’ ancora niente. E non dite che non eravate stati avvertiti…

  5. Stefania ha detto:

    Che venderanno di bello da Nèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè?

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    E ancora non è nulla, la prossima settimana parte un carico di zebre richiesto da degli agenti di borsa, quelle ne fanno tre chili a volta alta come una piramidina.
    Che vendono al nuovo negozio nèèè?
    Code di paglia di visone naturalmente, fra le varie cose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...