Curare la Mosca Olearia

Ad ogni azione corrisponde sempre una reazione uguale o contraria.
La Mosca Olearia  non si stabilisce per malizia nei terreni altrui ma pungendo le olive  per  iniettarci le uova, regala un futuro  olio rancido, quindi bisogna cautelarsi per non dargliela  vinta .

L’inverno  freddo  ha disinfettato l’ambiente, ma non potendo usare il metodo del Presidente Obama su vasta scala, fra fine giugno e inizio luglio, (il momento dell’arrivo della Mosca Olearia)  è consigliabile  piazzare le trappole serviranno a sterilizzare sul nascere le mire invasive ed arroganti dell’insetto e a preservare  la qualità dell’olio.
Come realizzare la soluzione ormai è noto, in ogni caso qua dentro ci sono tutte le istruzioni per rendere inoffensiva la bestiaccia.

Questa voce è stata pubblicata in campino e olio, Fotografie 2011. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Curare la Mosca Olearia

  1. francesco ha detto:

    Insetto che non serve a niente, fa rumore, sporca, porta malattie, praticamente una bestiaccia inutile da ogni punto di vista.

  2. Ci ha detto:

    La Mosca Olearia è una bestiaccia orripilante in ogni sua forma e fare in modo non faccia danno è cosa più che giusta.

  3. Gian Marco ha detto:

    Moscaccia bestiaccia, la parte peggiore dell’Italia dopo il microministro.

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    La Mosca Olearia è di una inutilità assoluta ma non dovrebbe dari grossi fastidi dopo un inverno come si comanda, però nel dubbio e nel non fidarsi mai, si mettono bottiglie di aceto e miele sparse e si sta tranquilli dai suoi malefici danni.

  5. piero ha detto:

    La peggiore mosca è quella ronza in camera la notte e non fa prendere sonno, la Mosca Olearia invece oltre noiosa è anche arrogante nidificando nelle ulive altrui.

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    La peggiore mosca è quella ti dice di essere amica e poi invece vomita fango sul prossimo sempre spendendo poco per passare bene come al solito.
    Comunque anche quella ronza per le camere di notte è parecchio insopportabile…

  7. Silvana ha detto:

    Conoscevo l’apecheronza, ma non ancora la moscacheronza. (fa calduccio)

  8. Andrea Pagliantini ha detto:

    La moscacheronza è di un fastidioso fa spavento, peggio dell’ortica sulle gambe o dei piedi freddi di gennaio.

  9. Silvana ha detto:

    A me l’ortica sulle gambe non dispiace affatto; mia nonna, inoltre, mi aveva spiegato che toglie i dolori articolari. Provare per credere.

  10. Andrea Pagliantini ha detto:

    Ho capito, nell’ortica mi ci devo proprio tuffare in questi giorni, poi se vedo funziona mi guarderò bene da qui in avanti di tagliarla col filo del decespugliatore.
    Ho anche capito che domani sera avrò di che grattarmi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...