In vespa a Capo Nord

Vincenzo e Giuseppe (un Amanteano e un trapanese) sono partiti da Pieve di Coriano, in provincia di Mantova e con le loro vespe senza parabrezza hanno percorso 8600 chilometri passando attraverso Austria, Germania, Polonia, Lettonia, Finlandia e Norvegia per toccare con mano il cippo di Capo Nord esattamente come nel film “La meglio gioventù” dove il protagonista torna velocemente in Italia appena appreso della notizia dell’alluvione di Firenze divenendo uno dei tanti angeli del fango.

Date un abbraccio alla Norvegia vigliaccamente colpita in questi giorni.

Immagini, emozioni, racconti, incontri sono su: Vespistiontheroad.

Questa voce è stata pubblicata in persone. Contrassegna il permalink.

6 risposte a In vespa a Capo Nord

  1. Stefania ha detto:

    Sono dei miti…..e hanno trovato pure il sole! Se lo meritano! Io il sole l’ho visto solo in cartolina! Quando ci sono andata io c’era una bella nebbia! ;-(
    Abbraccio anche io questa splendida terra, dove ho passato dei momenti bellissimi!

  2. Silvana ha detto:

    Siamo tutti norvegesi.

  3. Andrea Pagliantini ha detto:

    Si, alla luce di cosa è riuscito a combinare quel demente che non voglio nemmeno nominare, siamo orgogliosamente tutti norvegesi.

  4. anna maria ha detto:

    Pensate che io a Capo Nord ci sono andata in AUTOSTOP nel lontano 1957…eravamo 3 fanciulle piuttost avventurose..a Capo Nord c’era un ostello tenuto da un napoletano che aveva dipinto i muri bianchi/rossi/verdi

  5. Salvatore ha detto:

    Grazie Andrea per lo spazio che ci hai dedicato anche se mi hai ribattezzato “Giuseppe” 🙂
    Abbiamo davvero adorato la Norvegia come Nicola (Luigi Lo Cascio) in “La meglio gioventù”, e così quell’Europa che abbiamo attraversato.
    Mi auguro che i vigliacchi non riusciranno mai a cambiare quelle genti e quei luoghi unici, baluardo ed esempio d’una cultura sana che è l’onore d’Europa.
    E’ stata un’esperienza sensazionale, un viaggio che non dimenticheremo mai.

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    Scusami Salvatore, io con i nomi sono veramente negato e faccio sempre una gran confusione perchè i volti li ricordo benissimo ma non li so battezzare nella memoria.
    Questo comunque conta poco mentre è un gran bel viaggio e movimento di idee e apertura di conoscenza il viaggio avete fatto con le vespe romanticamente seguendo il filo de La meglio gioventù che seto essere dentro te.
    La NOrvegia sta piangendo ci sta insegnando che alla follia pura si risponde con più democrazie e libertà, senza paura o chiusura per il diverso e il lontano…. accidenti che lezione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...