Girandole gialle

Non banderuole succubi scosse dal vento  dell’avidità gialla maligna, ma quel movimento naturale accompagna il nascere del sole e lo consegna al dormire come hanno di natura i girasoli.

Degne piante da olio, ispirazione per pennelli di Van Ghog, becchime per galline.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Girandole gialle

  1. bobbe ha detto:

    qualcuno una volta ha scritto: “…ogni città dovrebbe avere l’obbligo di avere un pezzo di terra dentro al proprio territorio, più o meno grande, con dei girasoli…”
    …non era scritto assolutamente così, ma il succo del discorso è quello…sinceramente poi non ricordo dove l’ho letto, in un libro, su un blog o su un giornale, boh…io intanto me li godo la mattina e la sera nella strada che mi porta a casa, sono un sorriso sereno la mattina, ed una infusione di pace al tramonto…

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Caro Bobbe, dando un’occhiata nel pannello di controllo ho visto che il tuo commento è il numero 7000 della serie, non si vince nulla ma mi fa piacere sei te a fare il numero tondo.
    Qualcosa del genere avevo scritto io qualche giorno fa sul blogghe, ma non sarò certo stato io a scrivere per primo una cosa che fa bene all’umore e allo spirito, ovvero un campo di girasoli in posti belli e particolari.
    In una oliveta avrei intenzione di metterli, poi tanto alla raccolta ci pensano i cinghiali.

    http://andreapagliantini.simplicissimus.it/2011/07/05/fiore-del-sole/

  3. bobbe ha detto:

    sono molto onorato del numero tondo, anche perchè il “tondo”, vista la mia stazza, mi si addice!!! :))))
    …mi hai tolto un peso, perché è da ieri che mi chiedevo dove l’avevo letto…io ho provato una volta in giardino ma il risultato è stato quantomeno deprimente, allora mi accontento, se così si può dire, di vederli tutti insiemi nei campi….

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    Era un tondo riferito al numero e non alla stazza e nel capo ho qualche inventiva a base di girasoli dopo aver creato un muricciolo di lavanda crescerà fra gli ulivi.
    Se il prossimo anno sono presente e vivo qualche toppa di giallo che gira su Vertine si vede sicuramente.
    E non sono banderuole di convenienza, ma veri girasoli, un regalo a chi passa da queste parti.

  5. mario ha detto:

    come senza convenienza?cosa ”è successo”? 10 anni fa davano quasi un milione delle vecchie lire x seminare o fare finta in un ettaro ..e come li davano volentieri.. forse pensavano al paesaggio i primi potenti dell’europa?..ora devono serbarseli x loro e non li danno più..oppure li danno a chi vogliono loro???

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    Mario, anche chi li pigliava quei contributi li pigliavano parecchio volentieri, come da noi chi impiantava vigna mettendoci una cosa e dichiarando altro all’albo vigneti……. e poi lo sai che trafila infernale ci vuole per arrivare al raggiungimento di quei contributi e come bisogna essere sempre ben messi e sul pezzo…

  7. mario ha detto:

    …lo so lo so.. bisogna anche saltare su un piede sinistro e poi su quello destro..e spesso ci caschiamo peggio …delle pere mature..

  8. Andrea Pagliantini ha detto:

    Vedo tante coltivatrici dirette con le unghie laccate e i tacchi a spillo figliole agricole di babbi contano…… anche questa prima o poi dovrà venire fuori anche per rispetto a chi lo fa per davvero….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...