Chiappa Mosca Olearia

In questo momento i luoghi di mare e quindi di vacanza, sono posti endemici per l’ inutile Mosca Olearia e nei campi si sentono trattori in moto che lasciano dietro se nuvole nebulizzate di insetticidi che fanno male all’ambiente e alle casse aziendali.
E’ per questo motivo l’insistenza di parlare dei modi di combattere il fetido insetto attraverso sistemi naturali che non fanno male alla salute e dato ci siamo neanche al portafogli.
Le immagini documentano la preparazione delle trappole e la disposizione fra gli ulivi, il colore chiaro della soluzione dipende dal fatto si è usato aceto bianco insieme al miele.

Questa voce è stata pubblicata in campino e olio, Fotografie 2011. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Chiappa Mosca Olearia

  1. Gielle ha detto:

    La bestiaccia ha perso molta della sua onorevole boria quest’annno e non farà danni.

  2. filippocintolesi ha detto:

    Si’, pare che il tetto d’infestazione sia stato discretamente abbattuto.

  3. Andrea Pagliantini ha detto:

    Si, risulta anche a me che il tetto e le pareti dell’infestazione quest’anno abbiano subito un netto abbattimento rispetto agli anni precedenti.
    Ora ne sono rimasti solo i ritti, ma con qualche altra bottiglia di soluzione aceto e miele chissà che non si riduca proprio al minimo l’infestazione della MOsca Olearia e le creste del parassita si abbassino a dovere permettendo agli amanti del buon olio e del bell’ambiente di goderne a piene papille.

  4. Luigi ha detto:

    Ciao Andrea,
    sono neofita dell’agricoltura e avendo ereditato circa 250 olivi mi sto dedicando alla loro cura.
    Il tuo sito è veramente interessante.
    Lo scorso raccolto è stato discreto ho dovuto però lasciare a terra i frutti dio almeno 50 piante perche vistosamente attaccate dalla mosca. Tutti gli alberi colpiti sono nella medesima zona.
    Ora non volendo assolutamente utilizzare sostanze chimiche il prossimo anno utilizzerò il metodo aceto e miele da te egregiamente descritto.
    Oltre quanto chiaramente hai più volte detto hai qualche altro consiglio da darmi.
    Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...