Il conte Gelasio Caetani Lovatelli d’Aragona gira un film sulla in vendemmia

La notizia è di quelle fanno venire la tremarella smossa e perdere  il sonno per la carica di emozioni già adesso, prima il film venga girato e proiettato nelle migliori sale da tè dell’alta moda o nelle migliori in vigne  della penisola la sera al tramonto, con sottofondo di ticchettio di forbici da uva e canto di grilli scritturati in massa per l’occasione.

Il conte Gelasio Caetani Lovatelli d’Aragona grande esperto di vini e serate di gala si è inventato il mestiere di curatore di cantine per celebrità internazionali come attori, banchieri, uomini d’affari ecc. e gira le aste dei vini per poter mettere nelle loro cantine i più preziosi nettari che verranno stappati in occasioni uniche e particolari come  i primi cento metri di barca, il primo pomodoro maturo dell’orto, la nomina a megadirettore galattico con poltrona in pelle umana di qualche finanziere.

Un frac, una scarpa a punta vanto dell’Italia  nel mondo.

Questa voce è stata pubblicata in Fotografie 2011, italians. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Il conte Gelasio Caetani Lovatelli d’Aragona gira un film sulla in vendemmia

  1. Paolo Cianferoni ha detto:

    Il mondo è bello perchè è vario?

  2. Silvana ha detto:

    Di metri in barca, quelli che le serate in barca, quelli che il pomodorino che è nato davvero oh miracolo non si compra alla boutique del super, quelli che megadirettore galattico, avranno tutto il tempo di farsene; avranno sempre più tempo per farseli sulla barca che batte bandiera vattelapesca.
    Il mondo è vario (ed è bellissimo) come suggerisce Cianferoni; il mondo sta cambiando a velocità sorprendente. Le cose finte cambiano anche quelle; ora siamo al finto che assomiglia al vero: dietro l’angolo c’è profumo di sudore. Occhio.

  3. Andrea Pagliantini ha detto:

    Hai ragione Paolo, la bellezza sta nella differenza che diventa anche motore di curiosità e conoscenza.
    Ma nel vino dove adesso camparci facendolo sono lacrime e sudore tanta gente ci bazzica intorno propronendo (come dice la sempre Immensa Silvana)il finto vero, dovrebbe almeno avere il pudore di spararle un pochino meno grosse e lasciare la poesia ai poeti della campagna che la zolla la pestano prima di declamarla.
    Dieci, cento, mille Paolo Cianferoni ovvero i tanti vignaioli veri sparsi dal Trentino a Lampedusa.

  4. Silvana ha detto:

    Non ci resterà che sudare!

  5. Andrea Pagliantini ha detto:

    Viene anche facile con le temperature oscene di questi giorni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...