Fave da sovescio

Per fave si può intendere chi scrive o chi si fa pagare errori a caro prezzo passandoli per scelte qualitative,dei veri geni della lampada da tutelare.

Subito dopo la vendemmia riparte il ciclo per il riempimento delle botti con una smossa al terreno e lo spargimento di qualche quintale ad ettaro di concime come stallatico o pollina e poi il seme di favino, quella meravigliosa piantina riesce a fissare azoto al suolo che, arrivata alla fioritura, viene trinciata o interrata per dare nutrimento e freschezza alla terra.

Di norma si semina a filari alternati stando attenti a non andare troppo a ridosso delle viti, intorno maggio lo si interra per non fargli rubare  l’azoto ha partorito.

I cereali assorbono, i legumi cedono ricchezza al terreno delle in vigne.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in fare vino, Fotografie 2011. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Fave da sovescio

  1. Dario ha detto:

    bella lezione, grazie Andrea

  2. martina ha detto:

    Rimango allibita per la facilità di linguaggio hai nel dire cose legate al vino e alla campagna e da appassionata starei ore ed ore a leggerti o sentirti.

  3. Gian Marco ha detto:

    Mi associo: starei ore a leggerti, sentirti o a mangiare le tue fave al momento giusto 🙂

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    Tengo a precisare che “il fava scrive” di inzio post sono meritatamente io, appellativo che mi merito tutto e ne ho il petto pieno, come un vecchio generale sovietico in pensione, ma senza onorevoli vitalizi, con sopra un secchio di medaglie appese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...