Ici a San Pietro e cuore corazza

Nato in una umile mangiatoia e arrivato a far carriera, avendo fra i propri possedimenti i palazzi e le basiliche più belle e dipinte dai migliori interpreti della pittura, si avvale dello scudo tonacale.

E poi quando la realtà prova a ridurre tutto ad un numero in una sfila di sequenze e cifre fredde, sono gli scrittori e i poeti la medicina più grande e la legna più secca con la quale asciugare i panni bagnati da venditori di ammorbidenti.
Una bottiglia affidata al mare custodisce  versi di Mario Benedetti nella speranza non la trovi qualche onorevole vitalizio e non venga a chiedere (per il bene del paese) l’affrancatura, rompendo così l’incantesimo di un gesto d’amore o non voler riciclare una bottiglia vuota.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Fotografie 2011. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...