Riccardo e Federica

Serata leggera a base di pulenda e cinghiale per festeggiare e rivedere due cari amici tornati da viaggi diversi, ma comuni, di approfondimento e conoscenza alle dolcezze della vita, di fronte a un camino acceso e una tavola coperta dal valore puro della campagna nei suoi frutti  preziosi.

Buristo e soppressata, pulenda e cinghiale in dolce forte, sformato di gobbi, un delizioso primitivo di Manduria, dei sangiovesi di Castiglion Fiorentino da riassaggiare con calma, una pecorina spumantizzata…… rivedere Riccardo svampare un sigaro cubano dopo cena, che manda al ricordo del vecchio Mariano di Vertine,  risentire il sereno pacato accento salentino di Federica, mai dai riflessi così rapidi come quando si tratta di torta di mele.
Passi nella notte chiara di luna che non c’era, per chi ha gli occhi  per vedere oltre il buio senza essere gatti, una bacinella dai bordi alti di serenità.

Questa voce è stata pubblicata in cose buone dal mondo, degustazioni, Fotografie 2011, persone. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Riccardo e Federica

  1. Gran bella serata, ma era “passerina” spumantizzata, anche se il nome è Gaudio Magno…;-)

  2. francesca ciancio ha detto:

    Eh si , proprio dura la vita a Vertine….

  3. Capric ha detto:

    ooohhh Andre!!! scambià una passerina per una pecorina è grave, molto grave 😀

  4. filippo cintolesi ha detto:

    Una passerina pecorina… poi lo dice anche il nome, e’ gaudio magno. Direi che non c’e’ scambio.

  5. Andrea Pagliantini ha detto:

    Lapsus plausibilissimo invece.
    Non avendo frequentato nessun corso AIS che spiega nei dettagli la differenza passa fra una pecorina e una passerina frizzante o invecchiata… bisogna provveda per non incorrere in questi errori così antociani.

    Francesca è dura la vita a Vertine e lo sai, e proprio per questo ogni tanto bisogna addolcirla con qualche serata davanti al fuoco dopo giornate non leggerissime fisicamente, ma che comunque hanno tutto un altro sapore rispetto al nervosismo cittadino di tre ore nel traffico per fare due chilometri…. che nel farli a piedi passerei davanti alle lepri.
    Abbraccione.

  6. Monica ha detto:

    Grazie Andrea per avermi fatto partecipe di questo post evento e complimenti ai fotografi, nonchè al cuoco insuperabile di questa serata. Ringrazio tutti per l’accoglienza che sempre mi riservate……..pur sapendo che sono una drogata di vita cittadina!!!! Questo dimostra che le differenze uniscono se c’è rispetto e provarlo per me è fonte di grande felicità! Alla prossima!!!!

  7. Andrea Pagliantini ha detto:

    Il fotografo è Riccardo, figlio o nipote di Oliviero Toscani se non erro… capitolo doloroso le sue fotografie…. non infieriamo…
    Serata per Riccardo e Federica, detto in senso buono del termine, ma noi eravamo solo il contorno di due amici ritrovati e allegri.

  8. ambra ha detto:

    Riccardo è il fotografo ? ha fatto passi da gigante…………..

  9. Federica ha detto:

    Grazie per la bellissima serata! Bellissima per aver ritrovato vecchi amici e piacevole per l’ottimo cibo.
    Occorre ripetere, magari coinvolgendo il camino…
    Grazie a tutti ancora

  10. Andrea Pagliantini ha detto:

    Già metti le mani avanti con il camino :-)?
    L’inverno è lungo, llunghissimo, la legna brucia che è un piacere, il girarrosto gira caricandolo a mano mentre fuori piove e non si combina niente o poco.
    Basta Riccardo stia con le mani lontane………….. dalla macchina fotografica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...