Zampe Gialle

Continua il censimento dei pelosetti sovrastano il numero di abitanti del paesello buco di culo del mondo meta di chiunque si trovi a passare dal Chianti Storico.

Buffi, rilassati, divertenti esploratori di ogni spazio seguendo costantemente l’oscillare del sole stando in luoghi appartati e riparati dal vento per trasformarsi momentaneamente in lucertole e dal sole prenderne ogni calore.
La sera spariscono fra camini, seggiole e cuscini, miagolando fitto per segno di presenza, mangiando parecchio e si rimettendosi a dormire come onorevoli, invidiosi della seggiola altrui, anche se meno comoda e più modesta.
L’Italia pare sia una Repubblica fondata sul colore della  seconda maglia del Siena.

Zampe gialle.

Questa voce è stata pubblicata in Chianti Storico, fotografie 2012. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Zampe Gialle

  1. Laura ha detto:

    Sono tenerissimi questi gattini, compreso quel socialistone di Gighen che si gode il sole e questa è l’unica invidia vera e sana da provare senza tante zampe gialle avide…….. che poi la vera malattia è questa, l’invidia viene appena dopo.

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Gli animali per fortiuna non sono così, i gatti sono un poco ruffiani quando gli fa comodo, ma per il resto, invidia e avidità gialle almeno non gli appartengono.

  3. essebì ha detto:

    Gli animali sono l’innocenza fatta creatura.

  4. Ric ha detto:

    Brutta bestia l’invidia gialla, ma del testa pelata non si parla più???? 😦

  5. Lucy ha detto:

    Bellissimo post 🙂

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    Gli animali vivono per istinto e non per ragionamento e istintivamente non sono portati nè all’avidità nè all’invidia….. malattie umane, molto umane.
    Il testa pelata, come le zampe gialle e molti altri sono molto malati non per istinto.
    Del testa si vedrà di fare qualche aggiornamento ogni tanto anche per rinverdire le sue gesta e non dispisacere ai lettori che ormai si sono affezionati tantissimo a quell’incapace disonesto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...