Potare ulivi

E’ passata la grande paura sulle conseguenze del gelo che non ha provocato danni alle piante e con marzo e con il caldo è arrivato il momento di mettere mano alle gronde rifacendo un pò d’aria all’interno e restaurando le punte.

Avendo pulito da terra nel mese di settembre tutte le piante dai succhioni il lavoro è più agevole e veloce, mentre le potature saranno presto incendiate a scopi culinari.

Sole prezioso, un gatto socialista circense a fare Tarzan, tortore  in amore, farfalle gialle, Zorrino assonnato, persone in visita, Vertine (quello vero) sullo sfondo, tramonto e daini bercianti nel bosco di fronte.

Rien ne va plus 2012.

Pubblicato in campino e olio, fotografie 2012 | 29 commenti

Intramontabile onorevole

1- no alla tav che si sbatton via un mare di soldi (banca Intesa è pronta ai finanziamenti; vedi alla voce Passera).

2- quote latte chi ha sgarrato deve pagare e non far pagare i soliti fessi.

3- no armi. La Grecia viene costretta all’acquisto di quantità mostruosa di armi. L’Eu la finanzia solo per quello.

4- Lotto e bische varie hanno evaso il fisco per qualche miliardata, ma non si sa se e quando pagheranno (dicono siano interessati tutti i partiti, a non pagare).

5- Finanziamenti ai partiti: da ridimensionare brutalmente, eliminando erogazione a partiti morti.

6- Dimezzamento parlamentari, adeguamento stipendi a media europea, eliminazione auto blu.

7- Normalizzazione degli stipendi dei dirigenti pubblici, con schede di obiettivi e risultati.

8- Sistema americano per il fisco: tutti fatturano e tutti detraggono, quote meditate, delle fatture anche di artigiani o altri fornitori (medici, avvocati, commercialisti, notai, …).

9- Sanzioni europee per chi esporta illegalmente capitali (e non carezze e comprensione).

10-Liberalizzazione di Banche, Assicurazioni, Benzina (non c’è bisogno di spiegare perché).

11-Nuove regole più severe per impedire la speculazione ‘sporca’ (lo spread va su e giù SOLO perché gli speculatori devono guadagnare (poi fa niente se la gente muore di fame).

12-Particolarissima attenzione all’agricoltura e all’energia rinnovabile (oggi Bill Gates ha dichiarato che l’agricoltura è prioritaria, ma non ci voleva lui per ricordarci che senza terra non si mangia, perché i ‘derivati’ non sono commestibili, anzi “non sono” e basta.)

Pubblicato in fotografie 2012, italians | 15 commenti

La porta di Terre di Toscana

A Lido di Camaiore, in Versilia una due giorni (11 e 12 marzo) di vini toscani con quasi tutte eccellenze, tranne qualche corta rarità, in una manifestazione che vede la presenza di Badia a Coltibuono,Caparsa, Castell’in Villa, Castello di Potentino, I Fabbri, Le Ragnaie, Mastrojanni, Montenidoli, Monteraponi, Montevertine, Poggio Argentiera, Poggio di Sotto, San Giusto a Rentennano, Uccelliera e Val delle Corti che da sole valgono il viaggio.

Maggiori informazioni sul sito dell’ evento.

Pubblicato in degustazioni, La Porta di..... | 5 commenti

Lucio Dalla

L’anno che verrà si porta via una voce immensa che avrebbe festeggiato il compleanno fra pochi giorni, il 4 marzo 1943.

Si ricorda per le sue canzoni, le sue stravaganze, la sua bravura.

Pubblicato in persone | 14 commenti

Gatò di salsiccia

Non è chiaro se sia la versione francese del “coniglio in umido” cotto ai militari della Brigata Friuli dislocata in zona subito dopo la Liberazione, ma ad occhio questo appare come un multistrato di patate, gorgonzola, parmigiano, salsiccia e due uova sopra cotto al forno venti minuti, piatto leggero adatto per chi sta a dieta.
Monti permettendo, i gatti di oggi  possono dormire sonni tranquilli.

Pubblicato in Chianti Storico, cose buone dal mondo, fotografie 2012 | 21 commenti

Vigna antica fa buon brodo

Quando si passano  quaranta anni di attività, una in vigna non è vecchia ma scivola coerentemente nell’antico.
Una vigna piantata a vite americana e successivamente innestata ad occhio nel mese di luglio con varietà nostrali ricavate dalle viti dei vicini come soleva farsi ai tempi in cui la cordialità partiva dalle viti nel condividere il luogo.
Nessun filare regolare monovarietale, ma un’estrazione a sorte delle viti, in percentuale rigida ma priva di logica dove Sangiovese, Colorino, Malvasia, Canaiolo, Trebbiano si dislocavano come su una scacchiera.

Una vite una storia, un taglio da fare, una direzione da dare, un ragionamento da fare su come riuscire a prendere il meglio pensando poi all’anno successivo.
Vini asciutti, di profumo ed eleganza, grande beva, viti che la sanno lunga su come comportarsi e portare a maturazione i frutti a seconda della stagione, viti che se ben potate si autoregolano da sole da marzo ad ottobre.
Patrimonio genetico da non sotterrare con le ruspe, ma da preservare e moltiplicare…. che il vino buono lo sanno da sole come fare.

Pubblicato in fare vino, fotografie 2012 | 18 commenti

Benvenuto Brunello 2012

Montalcino, eccellenza italiana e nome imponente nel mondo del vino dove  le barbe del Sangiovese Grosso affondano nel suolo di un territorio in cui anche i sassi hanno un valore al chilo.

Ressa di gente delle grandi occasioni in spazi angusti per  pubblico e produttori, rumore cupo e caldo infinitito.

Vino ottimo, buono, eccellente, in una scala di valori non cupi, acidità arzille, frutta, erbe aromatiche, colori sani, col 2007 in genere che abbisogna ancora della levigatura del tempo.

In ordine sparso Caparzo, Tenuta di Sesta, Capanna, Uccelliera, Baricci, Le Ragnaie, Mastrojanni, Il Colle, fuori dall’anteprima, presso l’Osteria Osticcio Fonterenza e Sesta di Sopra.

Il ricordo delle parole scambiate e la dolcezza della signora Carli dalla Fattoria Il Colle.

Pubblicato in degustazioni, fotografie 2012 | 10 commenti

Jo Condor

Pare l’avvoltoio della Nutella di quando si era piccini, ma non è un cartone animato, bensì il pollo fatto nella maniera più matta esistente in natura: un incrocio fra una mamma collo pelato e un gallo colorato.

E’ amico di tutti ed ha il carattere di un gattino, ma non fà le fusa e caca a dismisura.

Pubblicato in fotografie 2012, Tema libero | 4 commenti

Aranciata amara

E’ di 25 euro il compenso giornaliero per i raccoglitori di arance ma non è chiaro se al netto o al lordo del pizzo da pagare al caporale per lavorare e sono sette (7!)  i centesimi al litro di succo d’arancia  che la Coca Cola paga ai produttori per crearci l’aranciata Fanta.
Società che  fattura milioni di dollari donando a chi produce la materia prima e la raccoglie, miseria, lavoro nero e parecchie bestemmie.

Ne parla Il Corriere della Sera.

Pubblicato in italians, Porcate | 6 commenti

Una bella giornata

Pareva  l’artico spalmato sulle nostre terre ghiacciate  e invece basta un poco di sole alimenta il calore per principiare condimenti tenui di colori, erba cresce controluce, forbici sui  tralci dormienti del Sangiovese e linfa scorre riconduce gemme a gonfiare e piedi a camminare.
La porta di una radiosa primavera.

Pubblicato in fotografie 2012, La Porta di..... | 3 commenti